ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Viaggiare in sicurezza tra vaccini, Green pass, e tamponi

Access to the comments Commenti
Di Debora Gandini
euronews_icons_loading
Viaggiare in sicurezza tra vaccini, Green pass, e tamponi
Diritti d'autore  AP
Dimensioni di testo Aa Aa

E’ un’altra estate con il Covid-19. Se da una parte i vaccini sono considerati dai governi e dai medici la soluzione per tornare alla normalità, dall’altra ci sono nuove norme da rispettare. Accanto a mascherine e gel disinfettanti, c’è anche il Green pass, il lasciapassare per accedere a ristoranti, palestre, locali e musei. Un certificato in uso in Europa per divertirsi in sicurezza. Attenzione dunque a non smarrirlo.

In Italia il passaporto vaccinale esteso sarà obbligatorio dal 6 agosto. Servirà per pranzare o cenare all’interno di un ristorante o bersi una birra con amici seduti all’interno di un locale. In mancanza del pass si dovrà esibire il risultato negativo ovviamente di un tampone o di essere guariti dal Covid nei ultimi sei mesi.

Tra proteste e disordini, in Francia arriva il via libera al disegno di legge per l'estensione del pass sanitario e per la vaccinazione obbligatoria degli operatori sanitari nel Paese. Mentre dall'inizio di agosto per tutti si dovrà esibire il codice QR per caffè, ristoranti, fiere, mostre, aerei, treni e autobus a lunga percorrenza e istituti medici.

Un estate un po’ più blindata del solito anche per gli olandesi. Nei Paesi Bassi infatti il primo ministro Mark Rutte, alle prese con l’aumento dei contagi, cerca un compromesso. “Vogliamo dare certezze e sicurezza a chi viaggia all'estero e allo stesso tempo, vogliamo evitare una nuova ondata. Chi rientra dalle vacanze dovrà sottoporsi a tampone per ridurre al minimo il rischio di un aumento del numero di infezioni ad agosto e in autunno”.

Intanto i marittimi di tutte le nazionalità che desiderano ricevere la somministrazione del vaccino, sia prima sia seconda dose, possono essere immunizzati senza prenotazione nei porti del Belgio. Unità specializzate effettueranno le vaccinazioni a bordo delle navi. Una strategia per fermare il virus ma non il commercio.