This content is not available in your region

Tokyo, capitale "verde"

euronews_icons_loading
Tokyo, capitale "verde"
Diritti d'autore  euronews
Di Charlotte Kan
Dimensioni di testo Aa Aa

Tokyo è una città piena di vita, famosa per il suo futuristico paesaggio urbano, ma è anche una capitale "verde", dove è possibile trovare angoli di natura inattesi. Andiamo a scoprire parchi, giardini e oasi verdi in giro per la città.

Un giardino nel cielo

La capitale giapponese, quasi rasa al suolo dagli Stati Uniti durante la seconda guerra mondiale, si è ricostruita rapidamente. Oggi, con quasi 14 milioni di abitanti, Tokyo è una delle città più densamente popolate al mondo.

Ogni centimetro quadrato è ottimizzato per la vita nella città, ma nonostante la scarsità di spazio, le autorità locali hanno permesso alla natura di vivere e prosperare.

Con espedienti come il Meguro Sky Garden, situato su un tetto al di sopra dell'incrocio fra due grandi autostrade. 35 metri al di sopra del livello della strada troviamo centinaia di alberi, aree giochi, un orto e un giardino giapponese.

Un amore secolare per il verde

Gli spazi verdi a Tokyo hanno funzioni ambientali e ricreative, contribuiscono a proteggere la biosfera e forniscono agli abitanti della città luoghi dove rilassarsi. Alcuni si possono convertire in aree di rifugio in caso di disastro naturale. Kazuhiko Aoyama, direttore della pianificazione e il coordinamento della politica verde della città metropolitana di Tokyo, ci informa: "La vegetazione dell'area metropolitana di Tokyo ricopre circa il 52 per cento del totale. Se ci limitiamo ai 23 quartieri del comune di Tokyo, ne rappresenta circa il 24 per cento. Abbiamo creato nuove aree verdi, per esempio parchi o spazi verdi fra gli edifici, e abbiamo lanciato diverse politiche per aumentarne il numero".

Gli spazi verdi erano tenuti in gran conto dagli abitanti già quando Tokyo si chiamava ancora Edo. Il giardino di Hama-Rikyu, che si affaccia sulla foce del fiume Sumida e sulla baia di Tokyo, è uno dei più antichi giardini feudali della città, ci dice la guida Sek Jia Ho: "Il giardino è stato costruito più di 360 anni fa, nel periodo Edo, ed è stato per la maggior parte del tempo di proprietà dello shogunato di Tokugawa come seconda residenza rispetto al castello di Edo, diventato poi il Palazzo imperiale. È stato poi ceduto all'amministrazione metropolitana di Tokyo nel 1946".

Il giardino ha subito ingenti danni durante la seconda guerra mondiale. Una casa del tè, risalente al 1707 e andata a fuoco, è stata ricostruita negli anni Ottanta. Qui venivano i signori feudali per riposarsi o andare a pescare. Oggi chiunque può farlo, e godersi i 25 ettari di giardini, sentieri, edifici e acque salmastre.

Il giardino di Hama Rikyu è unico perché qui si trovano gli ultimi stagni di acqua di mare rimasti a Tokyo, con una varietà di specie di pesci e uccelli che non si trova altrove, prosegue la nostra guida:"Naturalmente troviamo della fauna marina, come orate, cefali e razze. Abbiamo anche due siti per la caccia alle anatre, che sono piuttosto rari in Giappone, ne abbiamo solo cinque a livello nazionale.".

Armonia fra passato e futuro

Tokyo è al tempo stesso ricca di storia e rivolta al futuro, sempre impegnata a rinnovarsi senza dimenticare il passato. Daikanyama, a Shibuya, è una zona trendy, dove troviamo il progetto Log Road, uno spazio pubblico di recente costruzione situato lungo quello che un tempo era il percorso di una linea ferroviaria. Il direttore del progetto, Tomotsuna Sasaki, spiega: "Questo progetto è nato perché volevamo un luogo dove chiunque potesse venire in qualsiasi momento della giornata e in qualsiasi stagione. Quando l'abbiamo ideato, la cosa più importante che abbiamo considerato è come adattarlo all'area, come dargli un'atmosfera locale. Così abbiamo utilizzato la vecchia linea ferroviaria per creare un percorso pedonale".

I progettisti hanno voluto creare un luogo destinato non solo ai residenti, ma che potesse attrarre persone da altre zone. Qui troviamo negozi, ristoranti e bar, panchine e spazi pubblici, che offrono opportunità di interazione sociale e relax fra alberi e altri tipi di vegetazione accuratamente selezionati.

La vita in città può essere opprimente. Spazi verdi come questo offrono un'oasi di pace nel cuore della frenetica Tokyo.