EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Il castello di Nesvizh: un pezzo d'Italia in Bielorussia

Il castello di Nesvizh: un pezzo d'Italia in Bielorussia
Diritti d'autore 
Di Sergey Shcherbakov
Pubblicato il
Condividi questo articolo
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Alla costruzione del palazzo dei potenti Radziwill, non lontano da Minsk, hanno contribuito diversi architetti italiani, fra cui Giovanni Maria Bernardoni.

PUBBLICITÀ

È uno dei castelli più belli e più romantici dell'Europa dell'est. Si trova in Bielorussia, vicino a Minsk. È il castello di Nesvizh.

Nel sedicesimo secolo la potente famiglia lituana Radziwill volle costruire nei pressi di Minsk un imponente palazzo per celebrare la magnificenza della dinastia. Diversi architetti italiani contribuirono alla progettazione e alla costruzione del castello, fra cui Giovanni Maria Bernardoni, da cui derivano le influenze del primo periodo barocco.

Secondo lo storico Vitaly Bedritsky, "Questo castello riflette non solo la storia della Bielorussia, ma dell'intera regione. I proprietari del castello, i Radziwill, erano imparentati con famiglie reali di tutta Europa: gli Hohenzollern, i Romanov, gli Asburgo...".

Nel diciassettesimo e diciottesimo secolo ha fatto parte del complesso una delle più grandi biblioteche dell'Europa orientale, che conteneva i documenti più importanti dell'epoca. Nel 2005 il castello di Nesvizh è stato incluso nella [lista Unesco del patrimonio mondiale dell'umanità](https://whc.unesco.org/en/list/1196 https://www.timetravelturtle.com/visit-nesvizh-castle-belarus/).

Journalist • Selene Verri

Condividi questo articolo

Notizie correlate

Alla scoperta di Mosca, città magica anche d'inverno