Ecco le scarpe stampate in 3D che si adattano ai vostri piedi

Le scarpe Evolve AI con le loro suole.
Le scarpe Evolve AI con le loro suole. Diritti d'autore Alex Kent
Diritti d'autore Alex Kent
Di Estelle Nilsson-Julien
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Queste scarpe stampate in 3D potrebbero arrivare sul mercato nei prossimi anni.

PUBBLICITÀ

Le scarpe Evolve AI, attualmente in mostra al Dubai Museum of Future, vanno oltre ogni immaginazione. Il team che progetta queste scarpe spera di potere iniziare a venderle entro i prossimi tre anni.

Assa Ashuach, uno dei principali progettisti di questo paio di scarpe futuristiche stampate in 3D, afferma che queste calzature sono in grado di studiare l'utente nel tempo e di migliorarsi."Siamo tutti un po' diversi: alcuni di noi hanno piedi piccoli, altri grandi. Lo stesso vale per le gambe, che possono essere sottili, lunghe o grandi. Questo prodotto è qualcosa di completamente diverso da quello che conosciamo: queste scarpe sono fatte per voi", ha detto Ashuach, che lavora nel campo della stampa 3D e del design fin dai primi anni 2000.

The shoes will have a range of sensors in them.
The shoes will have a range of sensors in them.Assa Ashuach

L'industria calzaturiera mondiale è molto redditizia, con un valore stimato di 360 miliardi di euro nel 2022, secondo un'indagine dell'organizzazione di ricerche di mercato Straits Research. Ma molte delle scarpe presenti sul mercato sono prodotte in serie e sono disponibili in taglie standard.

Questo prodotto è qualcosa di completamente diverso da quello che conosciamo. Queste scarpe sono fatte per voi.
Assa Asuach
Creatore delle scarpe Evolve AI

Come funzionano le scarpe Evolve AI?

Le scarpe Evolve AI funzionano grazie un circuito stampato in 3D che contiene sensori per la raccolta dei dati. Questo progetto, finanziato dall'UE, è frutto della collaborazione di diverse aziende, tra cui lo studio di Assa Ashuach, Stratasys, Haratech e Profactor.

"Le scarpe riescono a capire se si preme verso l'interno o verso l'esterno, se si sta aumentando o perdendo peso, quanto si suda. La scarpa sostiene il piede e si modella intorno ad esso", spiega Ashuach.

The soles of the shoes can be kept, even if the outer-shell gets signs of wear and tear.
The soles of the shoes can be kept, even if the outer-shell gets signs of wear and tear.Assa Ashuach

Gli utenti indosseranno quella che Ashuach definisce la "prima generazione di scarpe", che raccoglierà i dati per inviarli a una "seconda generazione" di scarpe. Una volta raccolti dati sufficienti, le scarpe potranno essere stampate in 3D.

"I clienti dovranno aspettare circa un anno prima di stamparle", spiega Ashuach, che spera di creare una gamma a circa 235 euro e un'altra gamma, più pregiata, che costerà all'incirca 500 euro.

La stampa 3D sta diventando sempre più diffusa in diversi settori, da quello medico a quello automobilistico. Secondo un'indagine di Grand View Research, questo mercato globale in piena espansione aveva un valore stimato di 18,8 miliardi di euro nel 2023 e le previsioni indicano che potrebbe crescere del 23,5% entro il 2030.

Per chi sono le scarpe?

Per indossare le scarpe, gli utenti dovranno cedere i propri dati personali. Le scarpe tracciano il modo in cui gli utenti si muovono, ma raccolgono anche dati sull'ambiente esterno, ad esempio monitorando il meteo.

L'interno della scarpa e il suo circuito stampato in miniatura.
L'interno della scarpa e il suo circuito stampato in miniatura.Assa Ashuach

"Potreste ritrovarvi con una scarpa con una ventilazione su misura per chi la indossa, a seconda del tempo trascorso in ambienti caldi o freddi. Anche il tipo di terreno su cui ci si trova può essere valutato per modificare il peso della scarpa", ha aggiunto Ashuach.

Secondo il progettista, le sue scarpe possono anche avere benefici per la salute, in particolare per le persone diabetiche, che spesso soffrono di patologie ai piedi.

Un design fuori dal comune

Le scarpe Evolve AI hanno certamente un aspetto diverso rispetto alle scarpe da ginnastica tradizionali, e se per alcuni potrebbero risultare meno estetiche, per i creatori l'originalità fa parte del prodotto. "Per il design mi sono ispirato alla pelle umana, come si vede dalle venature della scarpa", spiega Ashuach.

  • Il design innovativo fa anche parte del prossimo grande obiettivo dei designer: incorporare materiali rigenerativi in grado di migliorare la salute del piede e di ripararsi da soli. "L'idea è che queste vene possano crescere intorno al piede mentre si indossano le scarpe, per sostenerlo adeguatamente", conclude Ashuach.
Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il nuovo patto Ue per la migrazione "inaugurerà un'era mortale di sorveglianza digitale"

Forse una svolta per Assange: Biden apre alla possibilità di far cadere le accuse

Cos'è il passaporto digitale dei prodotti dell'Ue?