Ucraina, Elon Musk smentisce Kiev: "Nessun terminale Starlink è stato venduto alla Russia"

L'imprenditore multimiliardario Elon Musk
L'imprenditore multimiliardario Elon Musk Diritti d'autore Kirsty Wigglesworth/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di Michela Morsa
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Domenica l'intelligence militare ucraina ha dichiarato che le forze russe utilizzano i terminali Starlink, connessi alla rete satellitare di Space X, per agevolare i loro attacchi. Smentita anche dal Cremlino

PUBBLICITÀ

L'imprenditore multimiliardario sudafricano Elon Musk ha negato che la sua azienda SpaceX stia venendo i suoi terminali per la connessione internet satellitare alla Russia. "Alcune notizie false affermano che SpaceX sta vendendo i terminali Starlink alla Russia. Questo è categoricamente falso. Per quanto ne sappiamo, nessun Starlink è stato venduto alla Russia direttamente o indirettamente", ha scritto sul social network di sua proprietà X, precedentemente noto come Twitter. 

Le parole di Musk arrivano a smentire quanto dichiarato domenica dal servizio di intelligence militare ucraino, che ha sostenuto che le forze russe sono state scoperte a usare i terminali Starlink per agevolare i loro attacchi. Come prova, Kiev ha pubblicato la registrazione di una conversazione intercettata tra due soldati russi.

Lunedì il Cremlino ha dichiarato che il sistema Starlink della SpaceX di Elon Musk non è certificato per l'uso in Russia, aggiungendo che non intende entrare nelle discussioni tra Kiev e Musk.

"Questo non è un sistema certificato da noi, non può essere fornito e non viene fornito. Non lo usiamo in alcun modo", ha dichiarato Dmitry Peskov, portavoce del presidente russo Vladimir Putin.

La centralità di Starlink nella guerra tra Russia e Ucraina

I terminali Starlink, che utilizzano una serie di satelliti gestiti dalla società Space X di Elon Musk per fornire comunicazioni ad alta velocità, sono stati fondamentali per dare all'esercito ucraino un vantaggio sulle truppe russe in questi due anni di guerra.

Ma nelle ultime settimane i media ucraini hanno cominciato a riportare numerose notizie sull'uso di Starlink da parte delle truppe russe in prima linea nell'Ucraina occupata. Questo ha spinto Space X a rilasciare una dichiarazione di smentita sui social media già l'8 febbraio, affermando di "non fare affari di alcun tipo con il governo russo o i suoi militari".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

OpenAI sostiene che il New York Times ha "hackerato" ChatGPT

Dolph Lundgren, Lindsay Lohan, Brian Baumgartner...le celebrità statunitensi "involontariamente coinvolte" nella disinformazione in Moldavia

Mwc 2024: Microsoft aprirà ad altri Paesi l'accesso ai modelli AI