EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Exomars, sonda sempre più vicina a Marte

Exomars, sonda sempre più vicina a Marte
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Un altro passo verso Marte. Una manovra ha corretto la traiettoria della sonda ExoMars e l'ha messa sulla strada giusta per raggiungere il suo obiettivo a metà ottobre

PUBBLICITÀ

Prosegue il nostro viaggio verso il pianeta rosso con la missione dell’ESA, ExoMars. In questa puntata abbiamo incontrato il Professore Michel Denis, Flight Director all’ESA. In questo momento il veicolo spaziale è sempre più vicino al Pianeta Rosso e la tensione sale.

I'M OVER HALF WAY TO #MARS! ~250million km travelled of the nearly 500million km journey. #ExoMarspic.twitter.com/uWWHctxmIp

— ExoMars orbiter (@ESA_TGO) 22 juin 2016

Il Professore Miche Denis ci ha spiegato che è stato completato quasi per intero la fase di crociera: “abbiamo lasciato la Terra circa 6 mesi fa e in poche settimane abbiamo intenzione di arrivare su Marte. Non possiamo ritardare di un giorno, di un minuto l’arrivo su Marte. Tutto dipende solo da noi, il conto alla rovescia è cominciato e ora non possiamo più fermarlo.”

Get to know #ExoMarsESA_EDM</a>’s landing site with new images & movie from <a href="https://twitter.com/hashtag/Mars?src=hash">#Mars</a> Express: <a href="https://t.co/Z8hT0x5kkX">https://t.co/Z8hT0x5kkX</a> <a href="https://t.co/JyhBIxszst">pic.twitter.com/JyhBIxszst</a></p>&mdash; ESA_ExoMars (@ESA_ExoMars) 11 août 2016

Sempre secondo il Prof. Denis le possibilità di successo dell’orbiter TGO sono molto alte, così come le possibilità di successo del lander Schiaparelli, ma è più difficile atterrare su Marte rispetto al lancio in orbita.

#ExoMars entry, descent & landing demonstrator module, Schiaparelli, will separate from ESA_TGO</a> 16 Oct, land 19 Oct <a href="https://t.co/4PXMBvDBLv">pic.twitter.com/4PXMBvDBLv</a></p>&mdash; ESA_Schiaparelli (ESA_EDM) 28 juillet 2016

Per il team dell’ESA, prosegue il Prof Denis, Marte è il coronamento di un sogno. Enormi distanze, spazi enormi, è straordinaria l’idea che gli esseri umani un giorno possano visitare questo pianeta o anche rimanere lì. E poi sarebbe incredibile capire se se ci sia stata, o ci sia ancora, vita su Marte.

Image of the Week: Testing the parachute that will slow Schiaparelli for Mars landing in Oct https://t.co/bWeLCmP9Gkpic.twitter.com/BlaIa4i0to

— ESA Science (@esascience) 27 juin 2016

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Addio a Rosetta, countdown per l'impatto finale

SOS Pianeta Terra: il clima cambia, il mare pure

ESA: cambiamenti climatici, la prova dallo spazio