EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Zelensky contro gli assenti alla conferenza di pace, Stoltenberg apre ad armi per colpire la Russia

Volodymyr Zelenskyy ispeziona i danni alla più grande tipografia ucraina dopo un attacco missilistico russo che ha ucciso sette civili a Kharkiv, 24 maggio 2024
Volodymyr Zelenskyy ispeziona i danni alla più grande tipografia ucraina dopo un attacco missilistico russo che ha ucciso sette civili a Kharkiv, 24 maggio 2024 Diritti d'autore AP/Ukrainian Presidential Press Office
Diritti d'autore AP/Ukrainian Presidential Press Office
Di Euronews Agenzie:  AP
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Il presidente ucraina attacca i Paesi non disposti a partecipare alla conferenza di pace in programma a giugno. Il segretario generale della Nato apre all'uso delle armi per colpire obiettivi in Russia

PUBBLICITÀ

In visita a Kharkiv, dove la Russia ha intensificato i suoi attacchi nelle ultime settimane, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha detto che l'omologo russo Vladimir Putin ha paura di ciò che può ottenere dalla conferenza di pace che si terrà a giugno in Svizzera.

Zelensky ha detto che il vertice "non permetterà a Putin di mentire ancora", affermando che nessuno al mondo vuole la guerra, tranne l'aggressore. "Il mondo è in grado di costringere la Russia alla pace e al rispetto delle norme di sicurezza internazionali. La Russia non ha nulla da opporre alla maggioranza mondiale", ha dichiarato il presidente ucraino e poi ha rimproverato i leader degli Stati dell'Asia centrale che finora non hanno accettato di partecipare.

Zelensky contro i Paesi che non partecipano alla conferenza di pace

"Ditemi di cosa hanno paura quelli che non aderiscono? Hanno paura di perdere qualcosa. Hanno paura di perdere anche il loro rapporto con il Cremlino di oggi. Questo non aiuta a porre fine alla guerra", ha detto.

Finora, cinquanta Stati hanno confermato la partecipazione all'evento che si terrà in un resort sopra il lago di Lucerna, nella Svizzera centrale, dal 15 al 16 giugno. Saranno presenti anche i capi del Consiglio d'Europa, del Consiglio europeo e della Commissione europea.

A Kharkiv, Zelensky ha visitato il più grande impianto di stampa del Paese, colpito giovedì da un attacco russo. Durante il bombardamento erano presenti nei locali circa 50 dipendenti, migliaia i libri andati distrutti. "Il terrore russo dimostra costantemente che il suo obiettivo è la completa distruzione dell'Ucraina e di tutta la vita qui sulla nostra terra, tutto ciò che permette alle persone di essere umane. Faremo di tutto per proteggere il nostro Stato e rendere il male russo responsabile di ciò che ha fatto", ha detto Zelensky.

Kiev cerca di riconquistare i territori nella regione di Kharkiv

La nuova offensiva russa sta mettendo a dura prova i ranghi esauriti dell'Ucraina, stremati da più di due anni di guerra. Ma lo Stato Maggiore ucraino ha espresso un giudizio positivo sulla situazione a Kharkiv durante la conferenza stampa di venerdì.

"Oggi la situazione è stabile e sotto controllo. Il nemico è stato fermato e le forze di difesa stanno pianificando e conducendo operazioni offensive di assalto per ripristinare le posizioni perdute", ha dichiarato Ihor Prokhorenko del Dipartimento Operativo Principale dello Stato Maggiore delle Forze Armate dell'Ucraina. Le autorità hanno evacuato più di 11.000 persone dalla regione di Kharkiv da quando la Russia vi ha lanciato una nuova offensiva il 10 maggio. 

Stoltenberg: "Non negare all'Ucraina la possibilità di difendersi"

Della situazione a Kharkiv ne ha parlato anche il segretario generale della Nato Jen Stoltenberg in un'intervista al settimanale Economist. Stoltenberg ha invitato gli alleati dell'Alleanza che forniscono armi all'Ucraina a porre fine al divieto di utilizzarle per colpire obiettivi militari in Russia. Il chiaro obiettivo di Stoltenberg, anche se non detto chiaramente, era la politica mantenuta da Joe Biden, presidente americano, di controllare ciò che l'Ucraina può o non può attaccare con i sistemi forniti dagli Stati Uniti. 

"È il momento che gli alleati valutino di eliminare alcune delle restrizioni sull'uso delle armi che hanno dato all'Ucraina", ha detto nell'intervista e ha aggiunto: "Negare all'Ucraina la possibilità di usare queste armi contro obiettivi militari legittimi sul territorio russo rende molto difficile per loro difendersi".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ucraina: a Kharkiv morti e feriti, centrale nucleare di Zaporizhzhia rimasta con una linea elettrica

Parlamento europeo, la prima volta dei giovani deputati

Zelensky, la richiesta di armi e l'invito alla Russia al prossimo vertice sulla pace