EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Mosca blocca l'accesso ai siti di 81 media Ue compresa la Rai: "Diffondono false informazioni"

Il presidente russo Vladimir Putin
Il presidente russo Vladimir Putin Diritti d'autore AP Photo/Mikhail Metzel
Diritti d'autore AP Photo/Mikhail Metzel
Di Maria Michela Dalessandro
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Le limitazioni comprendono i siti di media di oltre 20 paesi dell'Ue, in Italia quelli di Rai e La7, dei quotidiani La Repubblica e La Stampa. Secondo il ministero degli Esteri diffondono sistematicamente false informazioni sullo svolgimento dell'operazione militare speciale in Ucraina

PUBBLICITÀ

"In risposta alla decisione presa dal Consiglio Ue il 17 maggio di vietare 'qualsiasi attività televisiva' di tre media russi (Ria Novosti, Izvestia e Rossiyskaya Gazeta), che entra in vigore oggi, 25 giugno, vengono introdotte contromisure limitando l'accesso dal territorio della Federazione Russa alle risorse radiotelevisive di una serie di media degli Stati membri dell'Unione europea e di operatori di media europei che diffondono sistematicamente false informazioni sullo svolgimento dell'operazione militare speciale (guerra in Ucraina, ndr.)". Così la nota del ministero degli Esteri russo come misura di ritorsione contro l'analoga decisione di Bruxelles.

Il dicastero aggiunge che se le restrizioni sui media russi verranno revocate, anche la parte russa riconsidererà la decisione presa oggi.

Quali sono i media europei bloccati da Mosca

L'elenco dei media, pubblicato dal ministero degli Esteri russo comprende testate di oltre 20 paesi dell'Ue: per l'Italia i siti dei giornali italiani La Stampa e la Repubblica, quello del servizio pubblico Rai e della televisione privata La7. A queste si aggiungono l'austriaca Orf, il portale ungherese 444, i giornali tedeschi Der Spiegel, Die Zeit e Frankfurter Allgemeine Zeitung, i giornali spagnoli El Mundo, El Pais, l'agenzia Efe, i francesi giornali Le Monde, La Croix e Agence France-Presse, Politico, Euobserver e altri.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Elezioni europee: le fake news e la disinformazione sui social media

Israele blocca Al Jazeera: confiscati gli uffici dell'emittente panaraba

Il Tribunale UE conferma lo stop alle emissioni del canale russo RT