EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Ricostruire i propri rapporti di lavoro dopo un tumore: se ne occupa un progetto europeo

In collaborazione con The European Commission
Ricostruire i propri rapporti di lavoro dopo un tumore: se ne occupa un progetto europeo
Diritti d'autore euronews
Diritti d'autore euronews
Di Aurora Velez
Condividi questo articolo
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

In che modo le persone colpite da un tumore possono ricostruire i loro rapporti di lavoro? Ne abbiamo parlato con Isabel Weemaes, manager del progetto pilota europeo "I know how"

In che modo le persone colpite da un tumore possono ricostruire i loro rapporti di lavoro? Ne abbiamo parlato con Isabel Weemaes, project manager del progetto pilota europeo "I know how".

"Potreste non essere più la stessa persona di prima a causa dei trattamenti, con alcuni sintomi che non scompariranno mai più - dice Weemaes -. Dovete essere in grado di parlarne con il vostro datore di lavoro e vedere cosa si può fare al riguardo. Ci sono molte opportunità per nuovi progetti. Per esempio, i colleghi, che non sono stati realmente coinvolti in questo progetto, ma che sono ovviamente molto importanti nel rapporto con il dipendente. Abbiamo notato che si possono fare alcune cose anche per i colleghi, per rendere più facile il rientro nel team di una persona dopo una malattia di lunga durata".

"È stato molto interessante lavorare insieme a quattro Paesi e alle diverse organizzazioni a questo progetto - dice Weemaes -. Tra i Paesi ci sono Francia, Belgio, Regno Unito e Paesi Bassi, che hanno tutti leggi molto diverse in materia di ritorno al lavoro e anche culture molto diverse. Quello che tutti i Paesi hanno in comune è questa road map. Si tratta di un concetto comune con momenti chiave per i pazienti, i datori di lavoro e i dipendenti, con tre prospettive per ciascun momento chiave".

Condividi questo articolo

Notizie correlate

In quali Stati europei si sciopera di più

Ondata di licenziamenti nei colossi del web