This content is not available in your region

Regno Unito: una app per monitorare le foche grigie

euronews_icons_loading
Regno Unito: una app per monitorare le foche grigie
Diritti d'autore  AP Photo   -   Courtesy: The Seal Project
Di Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

La via dell'estinzione è già percorsa per un buon tratto, ma le foche grigie, che venivano cacciate per l'olio, si stanno lentamente riprendendo.
Nel Regno Unito, l'organizzazione The Seal Project e i ricercatori dell'Università di Plymouth chiedono aiuto a studiosi e appassionati per censire questi mammiferi tramite una app per smartphone, chiamata Seal Spotter.

Spiega Duncan Kenny di The Seal Project: "Ci aiuta a capire di più sulla loro vita intorno alla nostra costa, perché abbiamo circa il 40% della popolazione globale di foche grigie nel Regno Unito, nelle acque britanniche. Quindi, essendo una specie vulnerabile, abbiamo bisogno di saperne di più, in modo da poterla proteggere meglio".

Attraverso la app e il supporto dei suoi fruitori, i ricercatori potranno monitorare la situazione, scoprire se le foche siano sole o in colonia, se siano rimaste impigliate nelle reti o mostrino ferite, capire se si stiano nutrendo o riposando oppure ancora combattendo.

Zuzanna Helska è residente a Brixham e ha aderito all'invito di The Seal Project: "Si tratta di una ricerca molto importante - dice - Questi sono mammiferi transienti: sapere dove si stabiliscono e dove vanno da qui è molto, molto interessante. Ci aiuta a capire la loro vita".

All'inizio del 20esimo secolo il numero di foche grigie è sceso a soli 500 esemplari, secondo The Wildlife Trusts. Ma ora ce ne sono circa 120mila. La tendenza è stata invertita ma la tutela passa anche da una migliore conoscenza.