"The Ministry of Time": la nuova serie della BBC accusata di plagio

La serie della BBC "Il ministero del tempo" suscita preoccupazioni per il plagio
La serie della BBC "Il ministero del tempo" suscita preoccupazioni per il plagio Diritti d'autore Credit: RTVE
Diritti d'autore Credit: RTVE
Di Theo Farrant
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

L'autrice del libro da cui sarebbe stata tratta la serie della BBC ha definito la vicenda una "sfortunata coincidenza".

PUBBLICITÀ

RTVE, l'emittente statale spagnola, chiederà "spiegazioni" alla BBC, la sua controparte britannica, in seguito alle accuse di plagio di una serie televisiva britannica che uscirà tra qualche settimana.

La presentazione dell'ultimo progetto della BBC, "The Ministry of Time", descritto come una serie "nuova" e "assolutamente unica", **è stata accolta da immediate polemiche in quanto presentava notevoli somiglianze con una serie televisiva spagnola già esistente.**Nell'annuncio della BBC non c'è alcun riferimento alla fiction spagnola "El Ministerio del Tiempo", andata in onda dal 2015 al 2019. Sia il titolo che gli elementi della trama della creazione della BBC, però, sono molto simili a quelli della serie della RTVE.

L'emittente britannica ha invece attribuito l'ispirazione a un romanzo inedito della scrittrice britannico-cambogiana Kaliane Bradley, la cui uscita è prevista per il 14 maggio.

La sede della BBC a Londra.
La sede della BBC a Londra.Credit: Frank Augstein/AP

Quali sono le somiglianze tra le serie?

Le due serie condividono lo stesso titolo e alcuni elementi della trama sono molto simili. La serie della BBC "racconta la storia di un ufficio governativo appena creato, il Ministero del Tempo, che indaga sulla possibilità di realizzare un viaggio nel tempo".

Il mio debutto letterario, "The Ministry of Time", che sarà pubblicato a maggio, è un'opera di narrativa originale. Non ho mai visto la serie spagnola e i titoli identici sono una sfortunata coincidenza.
Kaliane Bradley
Autrice del libro

La serie spagnola "racconta le avventure di una squadra investigativa segreta del fittizio Ministero del Tempo, che si occupa di incidenti causati dai viaggi nel tempo e dei cambiamenti che provocano nel presente".

Non è la prima volta che "El Ministerio del Tiempo" è coinvolto in una disputa sul copyright. Onza Partners, la società di produzione che ha creato la serie, ha già citato in giudizio l'emittente americana CBS per la sua produzione del 2016 "Timeless", accusandola di aver "copiato" il suo show. La vicenda si è conclusa con un accordo di archiviazione nel maggio 2017.

Qual è stata la reazione della BBC?

Le somiglianze tra la serie proposta dalla BBC e "El Ministerio del Tiempo" non sono passate inosservate e molti fan dello show spagnolo hanno espresso il loro sdegno sui social media.

Il co-creatore dello show spagnolo, Javier Olivares, ha preso la parola su X (ex Twitter), sottolineando il fatto che la serie "El ministerio del Tiempo" è disponibile su Netflix nel Regno Unito e che vari media internazionali ne hanno parlato, sostenendo implicitamente che la BBC non poteva non conoscere la serie.

Olivares ha anche sottolineato che una semplice ricerca su Google di "Ministry of Time" sarebbe stata sufficiente a rivelare l'esistenza della serie spagnola.

In risposta alla polemica, Kaliane Bradley, l'autrice del libro da cui la BBC sostiene di aver tratto la serie, ha dichiarato: "Il mio debutto letterario, "The Ministry of Time", che sarà pubblicato a maggio, è un'opera di narrativa originale. Non ho mai visto la serie spagnola e i titoli identici sono una sfortunata coincidenza".

La BBC non ha ancora rilasciato dichiarazioni ufficiali su questa polemica.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

"The Tortured Poets Department" di Taylor Swift: la recensione di Euronews Cultura

I vincitori del World Press Photo 2024: primo premio a uno scatto della guerra a Gaza

Cinema, il premio Lux del Parlamento Europeo al film tedesco "La sala professori"