EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Ed Sheeran in tribunale per plagio per Thinking Out Loud

Ed Sheeran is denying allegations that his song 'Thinking Out Loud' plagiarised Marvin Gaye's 'Let's Get it On' in a New York courtroom this week
Ed Sheeran is denying allegations that his song 'Thinking Out Loud' plagiarised Marvin Gaye's 'Let's Get it On' in a New York courtroom this week Diritti d'autore Getty Images - Tamla / Jim Britt / Archives Michael Ochs
Diritti d'autore Getty Images - Tamla / Jim Britt / Archives Michael Ochs
Di David Mouriquand
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

La canzone è ritenuta troppo simile a "Let's Get It On" di Marvin Gaye

PUBBLICITÀ

Ed Sheeran si è presentato in un'aula di tribunale di New York questa settimana per negare le accuse secondo le quali il suo brano di successo "Thinking Out Loud" avrebbe plagiato il classico soul del 1973 di Marvin Gaye "Let's Get It On".

Seth Wenig / AP
Kathryn Townsend Griffin (al centro), figlia del cantante e cantautore Ed Townsend, davanti al tribunale federale di New York prima dell'inizio del processo per violazioSeth Wenig / AP

Sheeran, 32 anni, è stato chiamato a testimoniare dagli eredi di Ed Townsend, il coautore di Gaye. La famiglia ha accusato la star britannica di violare i loro diritti d'autore, sostenendo che la canzone del 2014 presenta "sorprendenti somiglianze" con il famoso brano di Gaye, pubblicato nel suo tredicesimo album "Let's Get It On", che quest'anno celebra il 50esimo anniversario.

Sheeran è stato irremovibile sostenendo di aver ideato lui stesso la canzone: "Altrimenti sarei un idiota a salire su un palco di fronte a 20mila persone", ha detto. "Thinking Out Loud" è uno dei brani più popolari dell'artista; ha raggiunto il numero uno delle classifiche in 11 Paesi ed è stato riprodotto più di un miliardo di volte su YouTube.

Ecco le canzoni.

Per Sheeran non è la prima volta

Non è la prima volta che il cantante affronta cause legali per plagio.

Brittainy Newman / AP
Ed Sheeran nel tribunale di New YorkBrittainy Newman / AP

Nel 2016, Sheeran ha preso parte a una causa per violazione del copyright riguardante il suo singolo "Photograph". Secondo i cantautori Martin Harrington e Tom Leonard, il brano era troppo simile alla canzone "Amazing", che hanno scritto per Matt Cardle, un vincitore di X Factor. Hanno citato in giudizio Sheeran per 20 milioni di dollari.

Il caso è stato risolto grazie a una somma rimasta ignota. In seguito Sheeran ha ammesso di sentirsi "sporco" perché in quel modo ha "aperto le porte" ad altri per intentare azioni legali simili contro di lui.

L'anno scorso, Sheeran ha vinto una battaglia legale per il suo singolo di successo del 2017 "Shape of You" dopo essere stato accusato di aver copiato la canzone del 2015 "Oh Why" di Sami Chokri e Ross O'Donoghue. Chokri ha detto al processo di essersi sentito "derubato" dalla star della musica e che è rimasto scioccato quando ha sentito per la prima volta "Shape Of You" alla radio.

Secondo il giudice c'erano "differenze significative" tra le frasi nelle canzoni. Sheeran e i suoi colleghi cantautori hanno ricevuto 1,1 milioni di dollari per le spese legali.

Risorse addizionali per questo articolo • AP

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

"La cultura è identità" Gustavo Dudamel sta plasmando il futuro dell'Opera di Parigi

Addio a Ryuichi Sakamoto, mago della musica elettronica

Le sculture di Fernando Botero per la prima volta a Roma