Riportata alla luce una tomba egizia di 4.500 anni fa con tesori sorprendenti

Un sarcofago con all'interno una mummia, scoperto nella necropoli di Saqqara a Memphis, in Egitto.
Un sarcofago con all'interno una mummia, scoperto nella necropoli di Saqqara a Memphis, in Egitto. Diritti d'autore Credit: Egyptian Ministry of Tourism & Antiquities
Di Theo Farrant
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

In una tomba egizia sono stati scoperti notevoli tesori, tra cui una sepoltura infantile della Seconda dinastia, un vaso di alabastro ben conservato della XVIII dinastia e statue di terracotta raffiguranti Iside e Arpocrate

PUBBLICITÀ

Gli archeologi hanno fatto una scoperta rivoluzionaria nella necropoli di Saqqara, situata a circa 20 miglia a sud del Cairo, svelando un'antica tomba egizia scavata nella roccia oltre quattromila anni fa.

La straordinaria scoperta, recentemente confermata dal ministero del Turismo e delle Antichità egiziano, è stata portata alla luce da uno sforzo di collaborazione tra archeologi egiziani e giapponesi.

La tomba, risalente a un periodo compreso tra il 2649 e il 2150 a.C. e caratterizzata da molteplici tombe e manufatti che abbracciano diversi periodi storici, "fornisce preziose informazioni sulla storia di questa regione", ha dichiarato Nozomu Kawai, a capo del team giapponese.

Cosa è stato scoperto nella tomba?

A coloured mask found at a burial site in Saqqara
A coloured mask found at a burial site in SaqqaraCredit: Egyptian Ministry of Tourism & Antiquities
This burial dates back to the Second Dynasty, around 4,800 years ago. It shows a crouching individual within the remains of a wooden box.
This burial dates back to the Second Dynasty, around 4,800 years ago. It shows a crouching individual within the remains of a wooden box.Credit: Egyptian Ministry of Tourism & Antiquities

Il team internazionale ha portato alla luce una miriade di tesori durante la missione, tra cui sepolture, elementi architettonici e una serie di affascinanti manufatti.

In particolare, sono stati scoperti i resti di un essere umano sepolto accanto a una maschera dai colori vivaci, nonché la sepoltura di un bambino risalente alla Seconda dinastia (2890-2686 a.C.).

All'interno della tomba, una bara della XVIII dinastia (1550-1295 a.C.) ha rivelato un vaso di alabastro notevolmente conservato.

A relic saying that it was created for a man named Heroide (left), a sarcophagus with a mummy inside (right).
A relic saying that it was created for a man named Heroide (left), a sarcophagus with a mummy inside (right).Credit: Egyptian Ministry of Tourism & Antiquitie

Inoltre, sono state scoperte due statue di terracotta raffiguranti l'antica dea egizia Iside, inizialmente associata alle pratiche funerarie, e la divinità bambina Arpocrate, nota come Dio del silenzio e dei segreti durante il periodo tolemaico.

Tra gli altri ritrovamenti figurano una stela, una lastra di pietra scolpita che reca un'iscrizione che la identifica come appartenente a un uomo di nome "Heroides", vari amuleti e ostraca (pezzi di ceramica rotta).

Una ricchezza di scoperte recenti

Saqqara è una vasta necropoli della capitale egiziana Memphis. È un sito Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco e ospita più di una dozzina di piramidi, tra cui le famose piramidi di Giza, oltre a piramidi più piccole ad Abu Sir, Dahshur e Abu Ruwaysh.

Negli ultimi anni le autorità egiziane hanno annunciato un gran numero di scoperte archeologiche in importanti siti del Paese. Lo scorso gennaio sono stati presentati i risultati di uno scavo durato un anno a Saqqara: i ritrovamenti comprendevano due antiche tombe della Quinta e Sesta dinastia dell'Antico Regno (circa 2500-2100 a.C.) e un sarcofago ben conservato.

Nello stesso periodo, nei pressi della città meridionale di Luxor sono state rinvenute decine di sepolture dell'epoca del Nuovo Regno, risalenti al 1800-1600 a.C., insieme alle rovine di un'antica città romana.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La "Sfinge sorridente": un altro segreto ben custodito dall'Egitto

In Egitto rinvenuta la più antica mummia di sempre (ha più di 4300 anni)

Egittologa lancia petizione per riportare la Stele di Rosetta in patria