EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

In Egitto rinvenuta la più antica mummia di sempre (ha più di 4300 anni)

frame
frame Diritti d'autore Amr Nabil/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Amr Nabil/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il sarcofago era intatto e chiuso, l'uomo mummificato ricoperto con lamine d'oro

PUBBLICITÀ

La scoperta di una mummia del 2.500 2.100 a.C. che "potrebbe essere" la "più antica e completa mai rinvenuta in Egitto" è stata annunciata dall'archeologo-star Zahi Hawass, il direttore del gruppo di scavi egiziani che lavora con il Consiglio Supremo delle Antichità a Gisr el-Mudir, nei pressi di Saqqara, a sud del Cairo.

Così il ministero delle Antichità egiziano che ha precisato che la mummia è stata scoperta "in un pozzo profondo 15 metri" all'interno di "un grande sarcofago rettangolare in pietra calcarea".

"Grazie alle iscrizioni sul coperchio del sarcofago, sappiamo che il nome del proprietario è HqA-Sps (Hekashepes). Molti vasi di pietra sono stati trovati intorno al sarcofago".

L'arca era sigillata con malta e intatta "proprio come lo avevano lasciato gli antichi egizi 4.300 anni fa. Quando il coperchio è stato sollevato, abbiamo trovato la mummia di un uomo ricoperta di lamine d'oro", conclude la nota del ministero delle Antichità.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Riportata alla luce una tomba egizia di 4.500 anni fa con tesori sorprendenti

Il Cairo: ruspe pronte a radere al suolo il cimitero storico per fare un'autostrada

Alta tensione tra Israele e Houthi: morti e feriti a Hodeida, abbattuto un missile dallo Yemen