Gli U2 dedicano 'Pride' ai ragazzi del Supernova festival vittime di Hamas

Durante la loro residenza allo Sphere di Las Vegas, gli U2 hanno reso omaggio alle persone uccise al festival musicale israeliano
Durante la loro residenza allo Sphere di Las Vegas, gli U2 hanno reso omaggio alle persone uccise al festival musicale israeliano Diritti d'autore AP Photo/John Locher
Di David Mouriquand
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Durante uno spettacolo a Las Vegas Bono degli U2 ha modificato il testo di uno dei suoi più grandi successi per rendere omaggio alle vittime dell'attacco di Hamas al Supernova festival

PUBBLICITÀ

Il celebre gruppo irlandese U2 ha reso omaggio alle vittime del festival musicale Supernova in Israele durante uno dei loro spettacoli allo Sphere di Las Vegas, dove la band tiene una residency di 25 concerti.

Gli U2 hanno suonato "Pride (In the Name of Love)", una loro hit del 1984, e l'hanno dedicata alle centinaia di vittime uccise al rave party riferendosi a loro come "stelle di Davide".

"Cantiamo per i nostri fratelli e sorelle - loro stessi stavano cantando al Supernova Sukkot festival in Israele", ha detto Bono. "Cantiamo per loro. La nostra gente, il nostro tipo di gente, la gente della musica. Gente giocosa e sperimentale. Il nostro genere di persone. Cantiamo per loro".

Bono ha aggiunto: "Alla luce di quanto è successo in Israele e a Gaza, una canzone sulla non violenza sembra un po' ridicola, ma le nostre preghiere sono sempre state per la pace e per la non violenza. Ma i nostri cuori e la nostra rabbia, sapete dove sono diretti. Quindi cantate con noi e con quei bellissimi ragazzi del festival".

Bono ha cambiato la prima strofa della canzone per riferirsi al massacro in Israele invece che alla morte di Martin Luther King Jr.

"È Mattina presto, 7 ottobre, il sole sta sorgendo nel cielo del deserto", ha cantato. "Stelle di Davide, si sono presi la vostra vita ma non hanno potuto prendere il vostro orgoglio".

Il testo originale della canzone, dedicata al leader dei diritti civili statunitense, è il seguente: "La mattina presto, il 4 aprile, uno sparo risuona nel cielo di Memphis. Finalmente libero, si sono presi la tua vita, non hanno potuto prendere il tuo orgoglio".

L'attacco ai ragazzi da parte di Hamas ha avuto luogo al Supernova festival sabato 7 ottobre nel deserto del sud di Israele a tre miglia dal confine con la Striscia di Gaza. Il festival di musica elettronica, durato tutta la notte, è coinciso con la festività ebraica di Sukkot.

Secondo l'agenzia di soccorso Zaka, al momento in cui scriviamo, sono stati recuperati più di 260 corpi dalla scena del festival, mentre altri risultano ancora dispersi. Al festival partecipavano circa 3.500 persone.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Israele: le famiglie dei rapiti al festival Supernova insieme per ricordare le vittime

Ostaggi di Hamas, la disperazione delle famiglie: "Non è una questione politica"

Cinema, Martin Scorsese riceve l'Orso d'oro alla carriera alla Berlinale