EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Preferisci il cellulare al partner? Potresti essere un "phubber"

Il phubbing è il fenomeno per cui si snobba il proprio partner per dedicarsi eccessivamente al cellulare
Il phubbing è il fenomeno per cui si snobba il proprio partner per dedicarsi eccessivamente al cellulare Diritti d'autore Canva
Diritti d'autore Canva
Di Amber Louise Bryce
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Passate più tempo al telefono che con il vostro partner? Potreste essere dei phubber, e questo rappresenta un campanello d'allarme

PUBBLICITÀ

Per Amy*, si è trattato di una distanza che ha lentamente logorato la sua relazione, finendo per distruggerla: "Tornavo a casa dal lavoro e andavo a parlargli, ma lui era sempre sul suo telefono a guardare Reddit o Instagram, alzando a malapena lo sguardo per notare la mia presenza o rispondere a quello che stavo dicendo".

"Avevo la sensazione di essere ignorata"

Amy, una manager londinese di 31 anni, è stata con il suo compagno per sei anni prima che le cose degenerassero, nel 2021, in parte proprio a causa della sua mancanza di comunicazione e della sua eccessiva attenzione per il telefono: "Ogni volta che gli facevo presenti i miei sentimenti, lui si mostrava sprezzante. Era una piccola cosa che è diventata enorme nella mia testa e si è aggiunta alla mia sensazione di essere ignorata nella relazione".

Sempre più diffusa nell'era degli smartphone, questa linea rossa della relazione ha un nome: si chiama "phubbing", ovvero lo snobbare il partner per dedicare tempo al telefono cellulare.

Canva
Phubbing can make the other partner feel ignored and rejected.Canva

Uno studio turco, condotto dall'università Niğde Ömer Halisdemir, ha dimostrato che il phubbing ha un impatto negativo soprattutto sui partner romantici di lunga data, portando a "un aumento dei conflitti e a una riduzione dell'intimità nelle relazioni".

Uno studio turco conferma i rischi legati ad un uso eccessivo del telefono

Gli scienziati hanno esaminato 712 persone sposate, con un'età media di 37 anni, misurando il loro grado di soddisfazione nel matrimonio, le capacità comunicative e le abitudini. In conclusione, i coniugi che si sentivano più "phubbati" hanno riferito di provare meno soddisfazione nel loro matrimonio. "I conflitti dovuti all'uso eccessivo del callulare possono portare a disaccordi tra le coppie e possono danneggiare il senso di appartenenza", afferma Izzet Parmaksiz, autore principale dello studio, pubblicato sulla rivista Computers in Human Behaviour.

"Poiché non possiamo eliminare l'uso del telefono e di Internet dalla nostra vita, è importante che le persone sposate siano consapevoli di come utilizzare correttamente queste tecnologie per tutelare la relazione", aggiunge l'esperto.

Il phubbing, inoltre, non è limitato alle coppie di lunga data: può accadere, bizzarramente, anche al primo appuntamento. "La conversazione scorreva bene, ma all'improvviso ha tirato fuori il telefono e iniziato a mandare messaggi mentre io parlavo", racconta Dan*, 27 anni, lavoratore del settore tecnologico in Francia e recente phubber.

Il peso della dipendenza da smartphone

"Ero disposto a concedere il beneficio del dubbio - ha aggiunto - ma continuava a succedere e dopo la terza o quarta volta mi sono imposto di smettere di parlare e di non continuare la conversazione finché non avessero smesso". Sebbene le ragioni del phubbing siano complesse e varie, uno studio condotto da Yeslam Al-Saggaf, professore associato presso la Charles Sturt University e autore di The Psychology Of Phubbing, suggerisce che la dipendenza da smartphone è il fattore predittivo più elevato, seguito da vicino dalla paura di perdere qualcosa.

In generale, probabilmente siamo tutti troppo attaccati al telefono: secondo i dati di riferimento online di DataReportal, le persone di età compresa tra i 16 e i 64 anni trascorrono in media 6 ore e 37 minuti al giorno guardando gli schermi.

Che ci si distragga a un appuntamento o che ci si perda in un contenuto di TikTok prima di andare a letto, siamo diventati così abituati a fissare i nostri schermi che è facile ignorare - o anche solo accettare - gli effetti negativi, nonostante ne siamo consapevoli.

Come risolvere un problema come il phubbing?

Dopo essere stati insieme a un partner per molto tempo, si instaura una sensazione di comfort che può permettere il fiorire di cattive abitudini. "Ciò che rende una relazione di successo è accorgersi di qualcosa che sta accadendo e poi dargli un nome", dice la psicoterapeuta Susie Masterson.

"Poi cerchiamo una riparazione, perché le relazioni di successo sono piene di rotture e riparazioni". Una strategia per farlo è quella di creare delle**"trattative contrattuali"**con l'altra persona, programmando ogni settimana del tempo da trascorrere con il partner e mettendo via i telefoni, ascoltando attivamente le preoccupazioni.

"Penso che si debba capire cosa sta succedendo a entrambe le parti, perché in realtà il phubber è potenzialmente altrettanto vulnerabile e si sente disconnesso, ma per ragioni diverse rispetto a chi subisce il comportamento", spiega Masterson.

Quando ci immergiamo nei social media, cerchiamo una sorta di fuga dal caos, dall'incertezza e dallo stress generale della vita che ci circonda. Se un partner che si sente rifiutato dal phubbing lo fa notare, di solito è per lamentarsi, il che può portare ad una reazione di difesa da entrambe le parti.

"Quello che suggerisco alle persone è di guardare non solo il contenuto di ciò che il partner dice, ma di prestare attenzione al suo tono di voce, al modo in cui si muove nel suo corpo quando parla con voi, e poi di riprodurre ciò che pensate di aver sentito, ma utilizzando tutti gli altri spunti 'fisici' per aiutare a dare un senso emotivo a ciò che sta dicendo", consiglia Masterson. "Quando lo facciamo, ci sentiamo connessi, ci sentiamo ascoltati, ci sentiamo importanti".

*I nomi sono stati modificati

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Batterie degli smartphone: presto nell'Ue la riparazione fai da te sarà sempre possibile

Paesi Bassi, nelle scuole superiori saranno vietati i cellulari

Qual è l'impatto dell'industria degli smartphone sulle persone e sul pianeta e come fare meglio