In che modo i cluster aiutano l'industria aerospaziale europea?

In collaborazione con The European Commission
In che modo i cluster aiutano l'industria aerospaziale europea?
Diritti d'autore euronews
Di Andrea Bolitho
Condividi questo articolo
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

In questo episodio di Business Planet siamo andati in Polonia per scoprire come il cluster aerospaziale della Slesia stia aiutando più di 100 aziende europee ad ampliare il loro raggio d'azione internazionale, condividendo conoscenze e soluzioni innovative

La società di tecnologia spaziale KP Labs ha appena lanciato il suo primo satellite, una delle tante tecnologie sviluppate dal cluster Silesian Aviation nella Polonia sud-occidentale. Questo cluster si è sviluppato a partire dall'industria locale degli alianti e oggi ospita 120 aziende aerospaziali.

L'unità di elaborazione dati Leopard è stata inviata nello spazio con il Falcon 9 di SpaceX nel 2023
L'unità di elaborazione dati Leopard è stata inviata nello spazio con il Falcon 9 di SpaceX nel 2023Euronews

L'anno scorso KP Labs ha inviato nello spazio il nanosatellite Intuition 1 e un'unità di elaborazione dati, chiamata Leopard, a bordo del Falcon 9 di SpaceX.  "Un sensore iperspettrale acquisice le immagini che poi vengono mandate a Leopard, che esegue diversi algoritmi - dice Helena Milevych, responsabile dei prodotti di KP Labs -. Poi facciamo arrivare queste informazioni dal satellite alla stazione a terra".

L'elaborazione dei dati a bordo colma il divario tra l'individuazione di un problema e l'intervento, sia che si tratti della gestione di una crisi, come la mappatura di un incendio o di un'inondazione, sia che si tratti di applicazioni per le colture.

"Di solito le immagini mostrano l'intero campo verde o giallo - dice Grzegorz Łada, responsabile delle operazioni di KP Labs -. A volte però, quando qualcosa non va nelle colture, ad esempio quando si sta sviluppando una malattia, non lo si nota perché il colore che si vede non cambia. L'immagine iperspettrale è più complessa, si possono vedere 10 diverse tonalità di verde. Quindi ci aiuta a capire se qualcosa non va prima che l'uomo se ne accorga". Il progetto di mappatura del suolo è una collaborazione con l'Esa, l'Agenzia spaziale europea.

In che modo il cluster Silesian Aviation ha portato benefici alle imprese europee?

KP Labs fa parte del cluster da quando è stata fondata nel 2016. All'epoca ci lavoravano solo 3 persone, oggi è molto più grande: far parte del cluster gli ha dato una dimensione internazionale. "Una delle più grandi conferenze a cui siamo stati è la Space Tech Expo negli Stati Uniti - dice Milevych -. È stata importante, era la prima conferenza per noi. Ci siamo potuti andare grazie alla nostra collaborazione con il cluster".

Helena Milevych, responsabile dei prodotti di KP Labs
Helena Milevych, responsabile dei prodotti di KP LabsEuronews

L'estrazione del carbone ha avuto un ruolo fondamentale nella Slesia. Ma dagli anni '90 l'industria è stata decimata. Gli investimenti dell'Unione europea e dall'estero e la disponibilità di personale locale qualificato hanno portato alla creazione del cluster dell'aviazione, finanziato dal governo.

"Ogni anno siamo in grado di organizzare circa 70, 75, 80 missioni commerciali in tutto il mondo per i nostri membri - dice Krzysztof Krystowski, presidente del cluster -. Si tratta di una cifra davvero enorme. Abbiamo speso circa 2 milioni di euro all'anno per sostenere i nostri membri, in modo che siano in grado di promuovere le loro vendite all'estero".

In Europa esistono un centinaio di cluster. Silicon Saxony in Germania è leader mondiale nella produzione di microelettronica, mentre Mine The Gap è una rete di cluster che opera nel settore delle materie prime critiche. Tutti promuovono competitività, resilienza e innovazione.

I cluster sono concentrazioni geografiche non solo di imprese, ma anche di centri di ricerca e sviluppo, università, fornitori di prodotti e servizi e così via. Fanno crescere il pil regionale e riducono la disoccupazione. Circa il 70% delle aziende che fanno parte dei cluster sono pmi: per alcune i cluster sono un'ancora di salvezza.

"Il Covid ha ucciso completamente l'aviazione per qualche tempo - dice Andrzej Papiorek, amministratore delegato di un'azienda che operava nel settore dell'industria aeronautica -. In quel momento la partecipazione al cluster è diventata molto fruttuosa per noi: ci ha dato la possibilità di ottenere alcune attrezzature e queste attrezzature sono state la chiave per nuovi prodotti".

Oggi l'azienda di Papiorek è specializzata nella produzione di componenti per droni. "Questo al momento è l'80% della nostra attività - dice Papiorek -. Produciamo alcuni droni per scopi militari, componenti per droni. Ad essere sincero non riuscirei a immaginare cosa potrebbe accadere se non fossimo membri del cluster. Per me è una cosa fondamentale".

Condividi questo articolo