EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Georgia: commissione giustizia approva la legge russa in terza lettura, venti arresti a Tbilisi

Arresti a Tbilisi a manifestazione contro la legge russa
Arresti a Tbilisi a manifestazione contro la legge russa Diritti d'autore Zurab Tsertsvadze/Copyright 2024 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Zurab Tsertsvadze/Copyright 2024 The AP. All rights reserved
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La commissione Giustizia della Georgia ha approvato la "legge russa" sugli agenti stranieri nei media che secondo i detrattori limita fortemente la libertà di stampa nel Paese. Per entrare in vigore deve passare il vaglio del Parlamento. Arrestati venti manifestanti a Tbilisi

PUBBLICITÀ

La commissione Giustizia del Parlamento georgiano ha approvato in terza lettura la cosiddetta legge russa, una norma "sulla trasparenza dell'influenza straniera". Il disegno di legge prevede che i media, le organizzazioni non governative e altre organizzazioni non profit debbano registrarsi come “perseguenti gli interessi di una potenza straniera” se ricevono più del 20 per cento dei finanziamenti dall'estero.

Come ha osservato all'inizio della seduta il presidente della commissione Anri Okhanashvili, oggi, nell'ambito della terza lettura, i parlamentari presenti alla riunione della commissione non hanno avuto domande, osservazioni o opinioni riguardo al progetto di legge e lo hanno approvato.

Pertanto, la sessione si è conclusa circa due minuti dopo l'inizio. La normativa, nota anche come "legge sugli agenti stranieri", qualora definitivamente approvata limiterà notevolmente le attività dei media e delle organizzazioni non governative possedute da entità straniere o che ricevono finanziamenti dall'estero.

Il disegno di legge per entrare in vigore dovrà essere adottato in altre due letture e ottenere la promulgazione della presidente Salome Zurabishvili, fra le più ferme oppositrici della normativa.

Tbilisi: venti arresti tra manifestanti contro legge russa

Venti persone sono state arrestate a a Tbilisi mentre partecipavano alla manifestazione contro la legge russa. Tra i fermati ci sono anche cittadini russi e statunitensi. Lo scrive la Tass, citando il ministero dell'Interno della Georgia.

Nelle prime ore del mattino le forze dell'ordine georgiane hanno iniziato ad allontanare i partecipanti alla manifestazione riuniti davanti al palazzo del Parlamento. La polizia ha iniziato a respingere i manifestanti dagli ingressi di servizio dell'edificio, ma quando gruppi di manifestanti si sono rifiutati di eseguire gli ordini della polizia sono scoppiati sporadici tafferugli tra dimostranti e agenti.

Condividi questo articoloCommenti