EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Guerra a Gaza: Israele pronto ad avanzare a Rafah, cittadini invitati a lasciare la città

palestinesi in fuga
palestinesi in fuga Diritti d'autore Abdel Kareem Hana/Copyright 2024 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Abdel Kareem Hana/Copyright 2024 The AP. All rights reserved.
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'Idf ha avvertito che i combattimenti si allargheranno in altri quartieri di Rafah e ha invitato i cittadini a lasciare l'area e a dirigersi verso il campo di al-Mawasi. Dagli Stati Uniti grande apprensione per l'operazione nella città al confine con l'Egitto

PUBBLICITÀ

L'esercito israeliano ha distribuito volantini e fatto telefonate per allertare la popolazione in altre zone della città di Rafah in vista di un avanzamento dei combattimenti. I cittadini sono stati invitati a evacuare il campo di Shaboura e i quartieri di al-Jnaina, Khirbet al-Adas e al-Adari.

Il portavoce dell'esercito Avitai Adraee ha scritto in arabo su X l'elenco dei quartieri interessati e ha invitato i residenti a Rafah di dirigersi nell'area di al-Mawasi. Nella notte Israele ha continuato a bombardare la Striscia: almeno trenta persone sarebbero morte.

Alta tensione tra Stati Uniti e Israele dopo l'avanzamento a Rafah

Il portavoce del Consiglio per la Sicurezza Nazionale della Casa Bianca, John Kirby, ha confermato venerdì che il presidente Joe Biden “è pienamente informato” sui risultati di un rapporto sull'uso delle armi statunitensi da parte di Israele.

Il Segretario di Stato Antony Blinken presenterà presto il rapporto dell'amministrazione Biden al Congresso. Secondo tre persone informate, la nota dovrebbe essere molto critica nei confronti di Israele, anche se non conclude che Israele ha violato i termini degli accordi sulle armi.

Nel suo sostegno alla guerra del primo ministro Benjamin Netanyahu contro Hamas, Biden ha camminato su una linea sempre più sottile. Il capo di Stato Usa ha dovuto affrontare il crescente rancore in patria e all'estero per il crescente numero di morti palestinesi, circa 35mila secondo le recenti stime dalle autorità locali, e l'inizio della carestia, causata in gran parte dalle restrizioni israeliane all'ingresso di cibo e aiuti a Gaza.

Le tensioni sono state ulteriormente acuite nelle ultime settimane dalla promessa di Netanyahu di espandere l'offensiva militare israeliana nell'affollata città meridionale di Rafah, nonostante la forte opposizione dell'inquilino della Casa Bianca.

Gli Usa chiedono la messa in sicurezza dei civili a Rafah

Joe Biden ha affermato che Washington non fornirà armi offensive che Israele potrebbe usare per lanciare un assalto totale a Rafah, dicendosi preoccupato per il benessere dell'oltre un milione di civili che vi hanno trovato rifugio

Il Segretario alla Difesa degli Stati Uniti, Lloyd Austin, ha dichiarato che il suo Paese vuole che Israele “allontani i civili dal campo di battaglia” mentre l'esercito israeliano conduce le sue operazioni.  “È possibile condurre operazioni efficaci e proteggere i civili? Certo che è possibile", ha detto Austin.

Continua l'esodo da Rafah: 110mila persone hanno lasciato l'area

Circa 110mila persone sono fuggite dalla città meridionale di Gaza a causa dei pesanti combattimenti tra le truppe israeliane e i militanti palestinesi alla periferia della città. Gli scontri hanno reso inaccessibili i passaggi per gli aiuti e ridotto in modo critico le scorte di cibo e carburante. Lo ha fatto sapere un operatore delle Nazioni Unite sul posto. Ma anche l'incursione più limitata lanciata all'inizio di questa settimana minaccia di aggravare la catastrofe umanitaria di Gaza.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Manifestazioni pro-Palestina in Europa: tende anche nelle università italiane

Gaza, si moltiplicano le proteste nelle università contro Israele

Guerra a Gaza, Biden: "Stop alle armi a Israele se prosegue l'operazione a Rafah"