EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Via libera della Commissione Ue alle modifiche del Piano di ripresa e resilienza

Commissione europea a Bruxelles
Commissione europea a Bruxelles Diritti d'autore Virginia Mayo/Copyright 2022 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Virginia Mayo/Copyright 2022 The AP. All rights reserved
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

“La revisione è diretta alla correzione di alcuni elementi tecnici, necessaria per la piena attuazione del Pnrr come modificato alla fine dello scorso anno" ha spiegato in una nota il ministro per gli Affari europei, il Sud, le Politiche di coesione e il Pnrr, Raffaele Fitto

PUBBLICITÀ

La Commissione europea ha approvato la richiesta di revisione mirata del Piano di ripresa e resilienza (Pnrr) dell’Italia, presentata il 4 marzo 2024.

Il Pnrr italiano ammonta a 194,4 miliardi di euro, di cui 71,8 miliardi di euro in sovvenzioni e 122,6 miliardi di euro in prestiti e comprende un totale di 620 tappe e obiettivi, 66 riforme e 150 investimenti, si legge in una nota dell’esecutivo dell'Unione europea.

Come si legge nel comunicato, ad oggi la Commissione ha erogato più del 50 per cento dei fondi stanziati per l’Italia nell’ambito dello strumento di ripresa e resilienza, ovvero oltre 102 miliardi di euro, compreso il prefinanziamento.

Cosa cambia con la revisione del Pnrr

Con le modifiche al Pnrr italiano, le risorse aumentano da 191,6 miliardi a 194,4 miliardi di euro. L'ampliamento della dotazione finanziaria europea del Piano italiano è da ricondurre ai 2,8 miliardi di euro in più di contributi a fondo perduto (grants) destinati all'Italia per il finanziamento del Capitolo REPowerEU. Tali sovvenzioni, pertanto, aumentano complessivamente da 69 a 71,8 miliardi di euro. 

Rimane invariato, invece, l'importo di 122,6 miliardi di euro di prestiti (loans) di cui è prevista l'erogazione all'Italia nell'ambito dell'attuazione del Pnrr.

“La revisione è diretta alla correzione di alcuni elementi tecnici, necessaria per la piena attuazione del Pnrr come modificato alla fine dello scorso anno. La proposta di revisione seguirà ora il consueto iter di approvazione. L’adozione da parte del Consiglio Ue è prevista nel corso delle prossime settimane" ha spiegato in una nota il ministro per gli Affari europei, il Sud, le Politiche di coesione e il Pnrr, Raffaele Fitto.

Il Piano nazionale di ripresa e resilienza - National Recovery and Resilience Plan - è il piano approvato nel 2021 dall'Italia per rilanciarne l'economia dopo la pandemia di
Covid-19.

Il Pnrr fa parte del programma dell'Unione europea noto come Next Generation EU: si tratta di un fondo da 750 miliardi di euro per la ripresa europea. All'Italia, prima della revisione tecnica, erano stati assegnati 191,6 miliardi di cui 70 miliardi (il 36,5%) in sovvenzioni a fondo perduto e 122,6 miliardi (il 63,5%) in prestiti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Italia, maxi frode sui fondi Pnrr dell'Ue: 22 arresti e sequestri da 600 milioni di euro

Alluvione Emilia-Romagna, von der Leyen a Forlì tra le proteste. Meloni: Pnrr per la ricostruzione

Sbloccata dalla Commissione europea la terza rata del Pnrr