La Finlandia prolunga la chiusura delle frontiere con la Russia fino ad aprile: accuse a Mosca

Valico di frontiera tra Finlandia e Russia
Valico di frontiera tra Finlandia e Russia Diritti d'autore Lauri Heino/Lehtikuva
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La Finlandia ha prolungato la chiusura delle frontiere con la Russia fino al 14 aprile prossimo per l'elevato numero di migranti arrivati. La decisione arriva dopo le indiscrezioni di Helsinki per cui ci sarebbero migliaia di persone in Russia pronte a partire verso il Paese perché spinte da Mosca

PUBBLICITÀ

Circa un centinaio di migranti irregolari sono ospitati in un centro nel sud della Finlandia, vicino al confine con la Russia. Le autorità finlandesi hanno accusato Mosca di aver spinto i richiedenti asilo verso il confine tra i due Paesi. 

Helsinki ha chiuso le frontiere lo scorso autunno. Il Cremlino ha negato le accuse e si è detto "dispiaciuto" per la chiusura del confine finlandese

La Finlandia prepara nuove leggi sull'immigrazione

Nabil è arrivato dal Marocco passando per gli Emirati e Mosca. "Dopo ho preso un treno e sono andato a San Pietroburgo. Sono andato in un ostello lì. Ho aspettato forse due o tre giorni. Poi sono andato in un'altra città, a Vyborg. Lì ho comprato una bicicletta. Poi sono arrivato in Finlandia. La polizia e l'esercito russo ci hanno aiutato. È un bene per noi, perché è così facile venire qui".

La Finlandia sostiene che a novembre circa 500 migranti irregolari hanno attraversato il confine orientale con la Russia. Un record rispetto alle precedenti medie mensili di circa trenta persone. Il governo finlandese ha definito questi arrivi "una seria minaccia alla sicurezza nazionale e all'ordine pubblico".

La ministra dell'Interno finlandese Mari Rantanen durante la conferenza stampa sul confine tra Finlandia e Russia, giovedì 8 febbraio 2024. Frontiere chiuse fino al 14 aprile
La ministra dell'Interno finlandese Mari Rantanen durante la conferenza stampa sul confine tra Finlandia e Russia, giovedì 8 febbraio 2024. Frontiere chiuse fino al 14 aprileHeikki Saukkomaa/Lehtikuva

"Abbiamo informazioni sul fatto che nell'area di San Pietroburgo ci sono migliaia di persone che potrebbero arrivare in Finlandia utilizzando questa rotta", ha detto l'assistente capo dipartimento della Guardia di frontiera finlandese Marek Saareks. 

"Sappiamo che prima o poi dovremo aprire le frontiere perché questa situazione non può andare avanti all'infinito", ha commentato Saareks. "Allo stesso tempo stiamo elaborando modifiche alla nostra legislazione che ci consentano di prepararci meglio a questa situazione quando si ripresenterà".

Le Ong finlandesi hanno criticato le nuove misure. 

Helsinki non apre i valichi di frontiera per il momento

Il governo finlandese ha dichiarato giovedì di voler prolungare la chiusura del lungo confine con la Russia per altri due mesi, fino al 14 aprile, perché non vede segni che Mosca stia fermando la sua "operazione ibrida" di incanalamento dei migranti verso la frontiera con la nazione nordica.

La Finlandia ha chiuso il confine terrestre di 1.340 chilometri alla fine dello scorso anno, dopo che circa 1.300 migranti privi di documenti o visti sono arrivati attraverso la frontiera da settembre. La maggior parte delle persone proviene dal Medio Oriente e dall'Africa. La maggior parte di loro ha chiesto asilo nel Paese, che conta 5,6 milioni di abitanti.

Tutti gli otto valichi di frontiera tra Finlandia e Russia per le persone sono stati chiusi dal 15 dicembre. Il punto di controllo ferroviario sud-orientale per i treni merci a Vainikkala rimane aperto per il momento.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Finlandia: cittadini chiamati alle urne per il ballottaggio tra Stubb e Haavisto

Addio all'era dell'accoglienza: cosa c'è dietro alla stretta della Germania sui migranti?

Roma-Tirana, via libera della Corte Costituzionale albanese all'accordo sui migranti