Arma nucleare spaziale russa: la Casa Bianca abbassa i toni

John Kirby
John Kirby Diritti d'autore Andrew Harnik/AP
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

I funzionari di Washington spiegano che la presunta arma nucleare spaziale russa non è ancora in funzione. Pochi i dettagli disponibili, ma la Casa Bianca assicura che verranno chieste spiegazioni a Mosca

PUBBLICITÀ

La Casa Bianca cerca di calmare le preoccupazioni dell'opinione pubblica su un presunto nuovo "sistema nucleare anti-satellite" russo. All'inizio della settimana, il presidente della commissione intelligence della Camera, il repubblicano Mike Turner, ha lanciato l'allarme, sostenendo che il suo gruppo di esperti ha ottenuto "informazioni riguardanti una seria minaccia alla sicurezza nazionale", parlando di un'arma nucleare spaziale.

Cosa sappiamo della presunta arma nucleare spaziale russa

Il portavoce del Consiglio nazionale di sicurezza, John Kirby, ha incontrato i giornalisti per ribadire che il nuovo sistema è, in realtà, ancora in fase di sviluppo e non ancora dispiegato. Ha confermato che si tratta di una capacità anti-satellite, ma che non costituirà un pericolo per gli esseri umani o i materiali sulla superficie del pianeta. Tuttavia, l'informazione è presa "molto seriamente" dalla Casa Bianca.Secondo Kirby, il presidente Joe Biden potrebbe "confrontarsi direttamente con i russi su questo tema". 

Il funzionario del Pentagono, il Maggiore Pat Ryder, ha rifiutato apertamente di scendere in ulteriori dettagli rispetto a quanto già detto dal portavoce Kirby, riferendosi alla classificazione del sistema. Entrambi i funzionari statali erano visibilmente non contenti del fatto Turner avesse reso pubbliche le informazioni.

Diversi esperti, citati dai media statunitensi, hanno messo in guardia sul fatto che i principali obiettivi del nuovo sistema russo sarebbero i satelliti che forniscono comunicazione e controllo sull'arsenale nucleare statunitense, quindi una potenziale minaccia dovrebbe essere trattata molto seriamente.

La risposta della Russia alle accuse sull'arma nucleare satellitare

Mosca ha accusato gli Stati Uniti di usare le affermazioni sulle nuove armi russe come "leva" per costringere il Congresso ad approvare la legge sugli aiuti all'Ucraina. Non è immediatamente chiaro se il sistema utilizzerà armi nucleari per abbattere i satelliti o se si limiterà a utilizzare una fonte di energia nucleare. 

Il Trattato spaziale del 1967 proibisce di dispiegare e testare armi di distruzione di massa nello spazio, ma non proibisce le armi orbitali convenzionali. La maggior parte dei Paesi firmatari non è neanche lontanamente vicina a mettere qualcosa nello spazio, ma i politici di Mosca dicono chiaramente che il loro obiettivo è quello di "esercitare una pressione politica sugli Stati Uniti".

Le armi antisatellite di per sé esistono fin dalla Guerra Fredda. Si ritiene che Paesi come Stati Uniti, Russia, Cina e India ne abbiano già. Mosca, in particolare, ha un arsenale piuttosto vario e si dice che abbia fatto diversi test di recente, come quello del novembre 2021, in cui un vecchio satellite militare sovietico disattivato è stato abbattuto, creando una nuvola di detriti spaziali. Ma tutti questi sono armamenti a terra, cioè non orbitali.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Finlandia prolunga la chiusura delle frontiere con la Russia fino ad aprile: accuse a Mosca

"Opzione nucleare" contro l'Ungheria: sospesa finché "non ci sarà una chiara maggioranza a favore"

Viaggio nel primo reattore a fusione nucleare del mondo