Ungheria: si è dimessa la presidente Katalin Novák

Katalin Novàk
Katalin Novàk Diritti d'autore Andrew Medichini/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Katalin Novák ha annunciato le dimissioni. Venerdì erano scoppiate le proteste dopo che la presidente aveva concesso la grazia a un uomo condannato come complice in un caso di abusi sessuali su minori

PUBBLICITÀ

La presidente dell'Ungheria Katalin Novák si è dimessa in seguito all'indignazione per la grazia concessa a un uomo condannato per abusi sessuali su minori.

"Ho commesso un errore... Oggi è l'ultimo giorno in cui mi rivolgo a voi come presidente", ha detto Novák in un discorso trasmesso dalla televisione di Stato.

Il 27 aprile scorso, in occasione della visita di Papa Francesco in Ungheria, Katalin Novák ha graziato l'ex vicedirettore dell'istituto per bambini di Bicske, una cittadina vicino a Budapest, che aveva costretto un bambino che aveva subito abusi sessuali dall'allora direttore a ritrattare la confessione. La notizia è venuta alla luce la scorsa settimana e ha scatenato accese proteste in tutto il Paese.

La reazione di Orbán alle dimissioni di Novák

Anche il primo ministro Viktor Orbán ha reagito proponendo un emendamento costituzionale per garantire che ciò non accada mai più. Le opposizioni hanno chiesto elezioni presidenziali. 

In quello stesso giorno la presidente ungherese ha graziato altri 22 casi, una mossa senza precedenti negli ultimi 25 anni. 

Le proposte di grazia sono state presentate al presidente dall'allora ministro della Giustizia, Judit Varga, che ha annunciato anche lei le dimissioni. Varga non sarà più parlamentare e naturalmente non guiderà la lista Fidesz alle elezioni europee.

Condividi questo articoloCommenti