EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Russia, la battaglia delle mogli dei soldati per la fine della guerra

Una delle mogli dei soldati russi
Una delle mogli dei soldati russi Diritti d'autore euronews
Diritti d'autore euronews
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Un gruppo di mogli di soldati inviati a combattere in Ucraina ha costituito un movimento battezzato "Way Home"

PUBBLICITÀ

La polizia di Mosca ha trattenuto brevemente la moglie di un soldato alla tomba del Milite ignoto, a Mosca. La donna fa parte di un gruppo di mogli di uomini inviati al fronte che, dall'avvio dell'invasione in Ucraina, hanno deciso di impegnarsi attraverso il movimento "Way Home". Sabato 13 gennaio, sono stati deposti dei fiori sul monumento, situato nei pressi del Cremlino. Un modo per sottolineare come le guerre implichino sempre troppe morti. 

Deporre fiori: una forma di protesta in Russia

Le forze di sicurezza sono state riprese mentre cercavano di trattenere la donna, Maria Andreeva, che però è stata rilasciata dopo il controllo dei documenti da parte degli agenti. "Mi hanno lasciata andare perché sono la moglie di un soldato", ha commentato.

Secondo i membri del movimento "Way Home", deporre fiori è diventata l'unica forma di protesta legale in Russia. Le donne si sono recate già diverse volte alla tomba del Milite ignoto, situata nel Giardino di Alessandro, per rendere omaggio ai caduti e come forma di protesta rivolta alle autorità.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: lutto a Kharkiv, a Mosca sotto osservazione le mogli dei soldati

Ucraina, a Davos il quarto round sul piano di pace di Kiev

Russia: mandato di arresto per Yulia Navalnaya, la reazione "Putin è un assassino"