EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Hamas-Israele, sempre più vicino un accordo per una tregua

Il fumo a Gaza visto da Israele
Il fumo a Gaza visto da Israele Diritti d'autore Leo Correa/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Leo Correa/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di Greta Ruffino
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'annuncio di un'intesa potrebbe essere dato in giornata dal Qatar. Netanyahu convoca il gabinetto di guerra

PUBBLICITÀ

Sempre più vicino un accordo tra Hamas e Israele per una tregua nella Striscia di Gaza e il rilascio di decine di ostaggi rapiti il 7 ottobre 2023. 

"Siamo al punto più vicino al raggiungimento di un accordo" ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri del Qatar, Majed Al-Ansari, aggiungendo che i negoziati hanno raggiunto una "fase decisiva e finale".

Secondo Al Jazeera un membro dell'Ufficio politico di Hamas, Khalil Al-Hayya, ha affermato che si attende una risposta da parte di Israele "sull'accordo di tregua umanitaria", dato che la fazione palestinese "ha già consegnato la sua risposta all'Egitto e al Qatar". 

Stando all'accordo potrebbero essere rilasciati tra i 50 e i 100 ostaggi, compresi civili israeliani e stranieri (non è previsto il rilascio di personale militare israeliano). In cambio,circa 300 palestinesi, tra cui donne e bambini, verrebbero rilasciati dalle carceri israeliane.

Sarebbero in corso anche i piani per evacuare tre ospedali a Gaza, come ha annunciato l'Organizzazione Mondiale della Sanità. Il portavoce dell'Oms, Christian Lindmeier, ha affermato che il nosocomio Al-Shifa, l'ospedale Indonesiano e l'Al-Ahli hanno richiesto assistenza. 

Se non ci sarà abbastanza carburante, assisteremo al collasso dei servizi igienico-sanitari a Gaza
James Elder
Portavoce del Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia

L'annuncio è arrivato dopo che il ministero della Sanità di Gaza, guidato da Hamas, ha riferito che almeno 12 persone sono state uccise e dozzine ferite a causa dei bombardamenti di ieri contro il complesso ospedaliero indonesiano.

Il bilancio delle vittime nella Striscia è di oltre 13.300 morti, secondo le autorità sanitarie locali, tra cui più di 5.600 bambini e 3.550 donne. 

Israele ha chiesto del tempo per rispondere alla bozza finale sull'accordo sugli ostaggi, secondo Al-Arabiya. Le fonti interpellate dall'emittente hanno riferito che "i punti in sospeso, comprese le modalità di consegna degli stessi, sono attualmente in fase di risoluzione". 

L'intesa potrebbe garantire anche l'ingresso a Gaza di aiuti umanitari per la popolazione locale ancora isolata e sotto le bombe israeliane: fino a 300 camion con a bordo generi alimentari e di prima necessità, compresi medicinali, potrebbero infatti raggiungere il nord della Striscia. 

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha convocato per questa sera a Tel Aviv il gabinetto di guerra: sul tavolo gli aggiornamenti relativi all'accordo per la liberazione di ostaggi rapiti da Hamas il 7 ottobre scorso.

"Spero avremo buone notizie sugli ostaggi a breve" ha detto Netanyahu. "Stiamo facendo progressi. Non penso sia il caso di aggiungere altro, nemmeno in questo momento". 

Il premier israeliano ha ribadito che l'obiettivo resta "la distruzione di Hamas" e la liberazione degli ostaggi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra Israele-Hamas, le Forze israeliane completano l'accerchiamento di Jabalia

Biden: "La soluzione dei due Stati è l'unica risposta alla guerra Israele-Hamas"

Israele, al volante di un'auto investe e ferisce quattro militari dell'Idf