Francia, proteste contro le importazioni vinicole spagnole: in 500 attaccano i camion al confine

Image
Image Diritti d'autore FRFT captura de vídeo
Di Michela Morsa
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

I manifestanti hanno bloccato l'A9 per circa tre ore, distruggendo migliaia di litri di vino spagnolo

PUBBLICITÀ

Animate proteste al confine tra Spagna e Francia al sapore di vino. Sulla strada A9 circa 500 viticoltori e produttori di vino della regione francese dei Pirenei orientali hanno dirottato i camion provienienti dall'isola iberica, svuotato i serbatoi di almeno due camion di tutto il vino spagnolo, e distrutto 10mila bottiglie. È stato svuotato anche un camion contentente centinaia di cassette di pomodori spagnoli ed è stata creata una barricata con pallet e pneumatici, poi bruciati. La strada è rimasta bloccata per circa tre ore. 

I manifestanti protestano contro l'importazione di rosé e cava spagnoli più economici dei vini locali, perché le catene di negozi regionali li acquisterebbero per poi riconfezionarli e venderli al prezzo "francese". 

Hanno ottenuto il sostegno dei politici regionali del sud-est della Francia, preoccupati per il futuro della produzione vinicola della regione nel contesto delle importazioni a basso costo.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Aeroporti evacuati e falsi allarmi bomba: cosa aspettarsi se si viaggia in Francia

Un morto e due feriti gravi accoltellati in un liceo di Arras, nel nord della Francia

Glifosato, in Francia risarcimento per un ragazzo con malformazioni