EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Giorgia Meloni alla Casa Bianca per incontrare Joe Biden: commercio globale, Cina e Ucraina i temi

Image
Image Diritti d'autore Evan Vucci/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Evan Vucci/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di Michela Morsa
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La presidente del Consiglio ha anche incontrato alcuni importanti senatori e lo speaker della Camera Kevin McCarthy. Meloni in seguito al colloquio: "Sostegno da parte di Biden ai nostri progetti". Il presidente: "Con Giorgia siamo diventati amici"

PUBBLICITÀ

Per la prima volta negli Stati Uniti come presidente del Consiglio italiana, Giorgia Meloni è volata a Washington per incontrare il presidente USA Joe Biden. Un'ora e mezza di colloquio nello Studio Ovale: tra i temi al centro della discussione il commercio globale, la Cina, l'Ucraina, ma anche il piano Mattei per l'Africa e la situazione nel quadrante del Mediterraneo. 

Prima del colloquio, la premier e il presidente hanno rilasciato una breve dichiarazione ai cronisti: "Sono onorata di essere qui oggi per parlare della amicizia che ci unisce, voglio ringraziare il presidente Biden per l’ospitalità e la vicinanza", ha detto Meloni. "L’Italia è parte integrante della nazione americana e ha contribuito a costruire la sua identità culturale. Per questo i legami tra noi sono solidi a prescindere dalle fazioni politiche: in tempi difficili sappiamo chi sono gli amici", ha aggiunto, ribadendo gli interessi comuni in ambito economico e commerciale. 

Lasciata la Casa Bianca, la premier ha tenuto una conferenza stampa all'ambasciata italiana, per poi cenare con la comunità italiana in un ristorante tipico di Georgetown, il Cafè Milano. 

Oltre a Joe Biden, Giorgia Meloni ha incontrato anche alcuni importanti senatori statunitensi, tra cui i leader della maggioranza democratica Chuck Schumer e della minoranza repubblicana Mitch McConnel. Ha poi tenuto una dichiarazione congiunta con lo speaker della Camera Kevin McCarthy.

I temi dell'incontro

Le cronache raccontano di un clima disteso tra i due. Biden dice a Meloni che la prima volta che l’ha incontrata ha pensato di conoscerla da molto tempo. 

I primi temi a essere stati affrontati sono stati i rapporti commerciali e la guerra in Ucraina. "L’unità dimostrata dall’alleanza Atlantica è stata un grande segnale di difesa dei più deboli. Voglio dire che la postura dell’Italia nel conflitto ucraino è estremamente rispettata, considerata dagli Stati Uniti che sono consapevoli dei sacrifici e degli sforzi che gli italiani stanno facendo», ha spiegato la premier ai giornalisti. 

"L'Italia e gli Stati Uniti sono al fianco dell'Ucraina, e mi complimento con voi per il vostro forte sostegno nella difesa dalle atrocità russe. E questo è ciò che sono, non è solo una guerra, la Russia sta commettendo atrocità", ha invece commentato Biden. 

Si è discusso anche della prossima presenza italiana al G7, per la quale "c'è grande sostegno", ma soprattutto dei rapporti diplomatici ed economici con la Cina. l'Italia, all'epoca del governo Conte, è stata l'unico Paese dei "big seven" ad aderire all'iniziativa cinese della "Belt and road", dalla quale Meloni ora vorrebbe svincolarsi. Ma, assicura, senza pressioni da parte degli Stati Uniti. 

"La concorrenza di altre nazioni che non rispettano i nostri standard in termini di protezione dei lavoratori, di sicurezza, di tutela dell'ambiente, mina le nostre aziende e i nostri lavoratori. Quindi il libero commercio senza regole ha mostrato i suoi limiti: dobbiamo trovare il giusto equilibrio tra apertura e protezione delle nostre economie e dei nostri interessi strategici", ha detto la presidente del Consiglio con un chiaro riferimento alla Cina. 

Ma ha assicurato che, compatibilmente con l'agenda, ha intenzione di organizzare a breve un viaggio a Pechino: "Intendo andare in Cina, sono stata invitata più volte. Sarà una delle prossime missioni, ma non è stata ancora calenderarizzata perché mi devo anche occupare di politica interna", ha detto ai giornalisti. 

A Washington, ha continuato la premier, "ho trovato anche condivisione e voglia di collaborare sulla nostra idea di un piano Mattei per l’Africa, che si sposa con altre iniziative avviate proprio dal presidente Biden". E sulla Tunisia: "La posizione degli Usa mi pare molto aperta rispetto a quello che noi stiamo facendo e non era scontato. Da Biden ho trovato molto sostegno e attenzione alle iniziative che stiamo prendendo e alla volontà di essere più presenti e di dare una mano». Biden invece ha detto che "con Giorgia siamo diventati amici".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stati Uniti: John Kerry lascia l'incarico alla Casa Bianca per sostenere la campagna di Biden

Biden al mondo: 'Uniti contro la Russia o nessuno si sentirà più al sicuro'

Trump in tribunale a Washington D.C.: con le nuove accuse rischia fino a 55 anni di carcere