EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Raffiche fino a 217 km/h in Svizzera: almeno una vittima per il maltempo

Image
Image Diritti d'autore FABRICE COFFRINI/AFP or licensors
Diritti d'autore FABRICE COFFRINI/AFP or licensors
Di Michela Morsa
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Un episodio di vento estremo si è abbattuto sul comune di La Chaux-de-Fonds, causando ingenti danni ad alberi, automobili ed edifici. Il maltempo ha travolto di nuovo anche il Nord Italia, costringendo un aereo partito da Milano a dirottare su Roma e causando la morte di una donna

PUBBLICITÀ

L'Europa continua a subire episodi alluvionali estremi. Nella tarda mattinata di lunedì la città di La Chaux-de-Fonds, nel nord-ovest della Svizzera, è stata travolta da una violenta tempesta con raffiche di vento fino a 217 km/h, secondo quanto rilevato dalla stazione metereologica di MeteoSvizzera. 

Una tempesta breve, non più di cinque minuti con un picco di due, che ha causato la morte di un uomo sulla cinquantina, travolto dalla caduta di una gru in un cantiere, e il ferimento di circa 40 persone, oltre ad aver seminato distruzione nella cittadina. 

Decine i veicoli distrutti, gli alberi sradicati e i tetti divelti. Secondo i primi dati sarebbero migliaia gli edifici danneggiati. I video diffusi sui social mostrano il vento portare via rami, vasi, sedie e tavolini. A volare via anche una parte del tetto della pista di pattinaggio di Mélèzes. Sono stati colpiti anche la rete ferroviaria e i trasporti pubblici di superficie. 

Valentin Flauraud/ KEYSTONE / VALENTIN FLAURAUD
ImageValentin Flauraud/ KEYSTONE / VALENTIN FLAURAUD

Secondo MeteoNews, il fenomeno meteorologico non può essere qualificato come tornado. Sarebbe piuttosto un episodio di "raffiche vorticose di vento molto violente", forse rafforzate dalla pianificazione urbana della città. Altri servizi meteorologici svizzeri, invece, parlano di un "probabile tornado associato a una supercella - il tipo di temporale più grande e pericoloso - in rapido sviluppo lungo il Giura". Una classificazione più precisa del fenomeno sarà possibile in seguito, sulla base dei rilevamenti dei danni.

Prima di arrivare in Svizzera, la tempesta ha colpito l'est della Francia, e in particolare il dipartimento del Doubs. La prefettura ha precisato all'AFP che il comune di Montlebon è stato il più colpito. Gli edifici del municipio, della chiesa, della scuola e "una trentina di abitazioni" hanno subito danni al tetto. Non ci sarebbero però feriti. 

Valentin Flauraud/' KEYSTONE / VALENTIN FLAURAUD
ImageValentin Flauraud/' KEYSTONE / VALENTIN FLAURAUD

Colpito anche il Nord Italia

Il maltempo estremo si è abbattuto nuovamente anche sul Nord Italia. Milano è stata colpita da violente piogge e dalla grandine, che ha danneggiato il muso e un motore di un volo Delta Airlines diretto a New York, costringendolo a dirottare su Roma. 

Nella provincia di Monza e Brianza è morta una donna, schiacciata dalla caduta di un grande albero sotto il quale si era riparata in attesa della fine della tempesta.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'Europa fra la grandine e il fuoco

Tempesta nei Balcani: piogge torrenziali e forti venti colpiscono la regione

Maltempo in Svizzera: allagamenti e paesi isolati, tre dispersi