EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Ucraina, nuova pioggia di missili su Odessa, distrutta la cattedrale della Trasfigurazione

La cattedrale della trasfigrazione
La cattedrale della trasfigrazione Diritti d'autore Jae C. Hong/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Jae C. Hong/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Continuano gli attacchi sula città portuale di Odessa. Nella notte è stat distrutat la cattedrale della trasfigurazione, un importante centro di culto ortodosso

PUBBLICITÀ

Odessa senza pace. Da più di una settimana la città portuale sul mar Nero è sotto il fuoco indiscriminato dell'esercito russo. L'attacco di domenica ha ucciso almeno due persone, 22 i feriti confermati, tra cui quattro bambini. E non ha risparmiato la cattedrale della Trasfigurazione, un importante luogo di culto per la comunità ortodossa, ha riportaro il consiglio comunale della città.

 Le immagini di cò che resta della chiesa circolano sulla rete e mostrano un lato della facciata completamente distrutto, oltre a ingenti danni provocati all'interno dell'edificio. Completata nel 1808, la cattedrale fu demolita dalle autorità sovietiche nel 1936 per poi essere ricostruita tra il 1999 e il 2003.

Le reazioni

Il presidente Volodymyr Zelenskyy è intervenuto via Twitter: "Missili contro città pacifiche, contro edifici residenziali, contro una cattedrale. Non ci possono essere scuse per la malvagità russa. Come sempre, il male sarà sconfitto. E ci sarà conseguenze per i terroristi russi che hanno attaccato Odessa".

"La distruzione è enorme: metà della cattedrale è rimasta senza tetto, il colonnato centrale e le fondamenta sono state distrutte". ha dichiarato Andriy Palchuk, arcidiacono della Cattedrale della Trasfigurazione. "Tutte le finestre e gli stucchi sono stati spazzati via. C'è stato un incendio, la parte dove si vendono le icone e le candele nella chiesa ha preso fuoco. Era tutto in fiamme, bruciava".

L'agenzia culturale delle Nazioni Unite, l'Unesco, ha ripetutamente esortato la Russia a cessare gli attacchi a Odessa. All'inizio dell'anni, nonostante l'opposizione di Mosca, l'organizzazione ha dichiarato il centro storico della città un patrimonio dell'umanità in pericolo.

Scambio di accuse

Il comando operativo Sud dell'esercito di Kiev ha fatto sapere che la città è stat colpita da almeno cinque tipi di missili. I russi hanno usato nell'attacco missili Kalibr, Oniks, Kh-22, Iskander-K e Iskander-M. "Una parte significativa dei missili è stata distrutta dalle forze di difesa aerea", si legge in un comunicato. "Il resto ha causato la distruzione delle infrastrutture portuali".

Il capo dell'ufficio presidenziale ucraino, Andriy Yermak, ha rinnovato la richiesta di maggiori armi e sistemi di difesa dopo l'ultimo attacco a Odessa. "Questo è il terrore evidente di una città pacifica", ha scritto Yermak su Telegram. "Il nemico deve essere privato dell'opportunità di attaccare i civili e le infrastrutture".

Nega ogni responsabilità Mosca: "Visti i filmati della Chiesa della Trasfigurazione di Odessa pubblicati dai residenti, la causa piè probabile della sua distruzione è stata la caduta di un missile guidato antiaereo ucraino, come risultato di azioni di operatori senza competenze sui sistemi di difesa aerea, che l'esercito di Kiev ha intenzionalmente posizionato in aree residenziali di zone popolate, anche nella città di Odessa", ha affermato il ministero della Difesa russo fornendo la sua spiegazione dell'attacco che ha devastato la cattedrale. Lo riporta Ria Novosti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Zelensky: "Dobbiamo proteggere Odessa". Sventato un attacco di droni ucraini nella regione di Mosca

Il caso del deputato "fuggito" alle Maldive e l'eroe (americano) ferito in prima linea

Russia, sequestro di guardie in un carcere a Rostov: uccisi detenuti dell'Isis da forze speciali