EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

La Spagna rovente va alle urne

Comizio a Madrid
Comizio a Madrid Diritti d'autore Emilio Morenatti/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Emilio Morenatti/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Di euronews e ansa
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il 23 luglio gli spagnoli votano ancora fra ventilatori e bottigliette d'acqua pronte nei seggi. La destra è in agguato ma Sanchez tenta di resistere ancora al potere

PUBBLICITÀ

Ultimi preparativi per le elezioni in Spagna del 23 luglio. Uno scrutinio in piena canicola con i ventilatori e gli stock di bottiglie d'acqua pronte nei seggi. Eppure la Segreteria di stato a Madrid assicura che non ci sarà "nessun tipo di impatto" sullo svolgimento delle elezioni.

Due milioni e mezzo su 37,4 milioni di elettori registrati hanno scelto di votare per posta, più del doppio rispetto al milione che lo ha fatto alle ultime elezioni del novembre 2019, sostiene il sindacato Correos.

Destra e sinistra pronte alla sfida

Con nessuna forza politica ingrado di imporre una maggioranza assoluta, la scelta per gli elettori è tra un'altra coalizione del governo di sinistra o una coalizone fra la destra e l'estrema destra. Dopo cinque anni di centro sinistra l'esito potrebbe riportare in carica l'estrema destra per la prima volta dall'epoca di Francisco Franco che era stato forse il più grigio ma sicuramente  il più furbo dei dittatori europei del XX secolo.

Domenica le operazioni di voto si concluderanno alle ore 21, in successione saranno diffusi i primi dati ufficiali parziali.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Spagna alle urne: proseguire col partito socialista o svoltare a destra

Spagna, chi è Alberto Núñez Feijóo

Spagna: la strategia di Sánchez per rispondere alle accuse dell'opposizione