EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Unhcr: i rifugiati nel mondo sono aumentati del 21%, una persona su 74 sradicata dal proprio Paese

I dati del rapporto sui rifugiati.
I dati del rapporto sui rifugiati. Diritti d'autore UNHCR
Diritti d'autore UNHCR
Di Cristiano TassinariEuronews Agenzie:  UNHCR
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il rapporto "Global Trends" dell'Unhcr esorta i governi e le Ong a trovare nuove soluzioni al crescente problema dei rifugiati e assicurare che coloro che sono stati costretti a fuggire non siano condannati ad un esilio permanente

PUBBLICITÀ

Rifugiati: numeri sempre più preoccupanti.

L'Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR) chiede ai governi di tutto il mondo un'azione decisa: il numero di persone sfollate con la forza dalle loro case ha raggiunto livelli record.

Nel 2022, guerre, violenze, persecuzioni e violazioni dei diritti umani hanno fatto aumentare il numero di rifugiati del 21%. 
Nel mondo, più di 1 persona su 74 è stata sradicata dalla propria terra.

Secondo il rapporto annuale dell'UNHCR: 

  • 108,4 milioni saranno sfollati entro la fine di quest'anno
  • 62,5 milioni di sfollati interni
  • 5,4 milioni di richiedenti asilo
  • 5,2 milioni di altre persone bisognose di protezione internazionale

Nel 2022, la guerra in Ucraina è stata la principale causa di sfollamento.

In Ucraina, si è passati da 27.300 sfollati alla fine del 2021 a 5,7 milioni alla fine del 2022, rappresentando il più rapido flusso di rifugiati dalla Seconda Guerra Mondiale.

Il rapporto dell'Agenzia dell'Onu sostiene che oltre la metà di tutti coloro che cercano sicurezza provengono da soli tre Paesi: 

  • Siria 6,5 ​​milioni,
  • Ucraina 5,7 milioni
  • Afghanistan 5,7 milioni
  • Totale: quasi 17 milioni e mezzo di rifugiati
UNHCR
Dati del rapporto sui rifugiati.UNHCR

La traiettoria ascendente degli sfollamenti forzati globali non mostra segni di rallentamento nel 2023 e lo scoppio del conflitto in Sudan ha innescato nuovi flussi migratori.

Sono i Paesi "non ricchi", a reddito medio e basso, che stanno sopportando il peso maggiore dell'accoglienza dei rifugiati. 
Turchia e Iran insieme ne ospitano 7 milioni.

Il rapporto "Global Trends" dell'UNHCR esorta i governi e le ONG a trovare nuove soluzioni al crescente problema dei rifugiati e assicurare che coloro che sono stati costretti a fuggire non siano condannati a un esilio permanente.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Italia: arrivate 97 persone grazie ai corridoi umanitari

Un anno di accoglienza in Europa dei rifugiati ucraini

Ucraina, i rifugiati in Europa sognano di tornare a casa