EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Fatti per durare: una start-up francese trasforma i rifiuti edili in bellissimi mobili

Employees work on a Quantum electric car assembly line at a factory in Cochabamba, Bolivia.
Employees work on a Quantum electric car assembly line at a factory in Cochabamba, Bolivia. Diritti d'autore Juan Karita/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Juan Karita/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di Charlotte Elton with AFP
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

I mobili sono spesso visti come 'usa e getta', ma una start-up francese vuole cambiare questo modo di pensare

PUBBLICITÀ

I rifiuti di una persona possono diventare il tesoro di un'altra: una piccola impresa francese sta salvando i rifiuti edili dalla discarica trasformandoli in eleganti tavoli, mensole e sedie.

L'industria edile francese genera circa 50 milioni di tonnellate di rifiuti all'anno.

Co-fondato da quattro giovani architetti francesi nel 2019, il collettivo di design "Maison Tournesol" combatte contro questo enorme spreco.

"L'economia lineare è: prendere, costruire, far vivere e poi morire", afferma Francois Bois, designer e co-fondatore di Maison Tournesol.

Cos'è un'economia circolare?

In un'economia circolare, i materiali vengono riutilizzati e riciclati il più a lungo possibile: questo crea un sistema a circuito chiuso in cui gli sprechi sono ridotti al minimo e le risorse sono conservate.

Maison Tournesol aiuta a risparmiare due tonnellate di rifiuti e sei tonnellate di emissioni di CO2, afferma Bois: l'officina di Tolosa è piena di rondelle di ferro, strutture metalliche e pannelli di alluminio recuperati dalla discarica.

La sostenibilità è il futuro, insistono gli architetti: "Ci siamo detti che per avere un vantaggio competitivo - perché è molto difficile iniziare quando sei un giovane architetto o un giovane designer - noi c'eravamo, dovevamo avere davvero qualcosa che risponda ai problemi del nostro tempo, quindi in questo caso le future carenze di energia e materiali", ha detto Bois.

Canva
Vast amounts of wasteCanva

La politica del governo incoraggia meno sprechi?

Nuove normative stanno rendendo l'economia circolare una realtà in Francia.

Dal marzo 2021, la legge anti-spreco per un'economia circolare prevede che tra il 20 e il 40% delle forniture acquistate dai servizi pubblici provengano da riutilizzo o contengano materiali riciclati.

Anche il governo francese ha introdotto una politica di responsabilità estesa del produttore: in base a questa politica, i produttori sono responsabili dello smaltimento a fine vita dei loro prodotti.

"È molto importante prendere il materiale prima che diventi rifiuto, perché è molto complicato - con la legislazione in Francia - recuperare i rifiuti", ha detto Bois.

Snella e facile da montare, mescolando metallo e legno, giallo, bianco e nero, la prima gamma di mobili "Zero" - per zero emissioni di carbonio, zero sprechi e zero sforzi - è stata lanciata nel 2022.

Forte del successo, Maison Tournesol lancerà la seconda collezione, chiamata "Mono" per il suo sorprendente design monocromatico.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Sacchetti di plastica no, confezioni di Camembert sì: il voto del Parlamento Ue sugli imballaggi

"Drive Throw": in Libano la nuova frontiera della raccolta differenziata

Conference League, la festa dei tifosi del West Ham invade Praga