EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Messico: in manette Ovidio Guzmán, figlio di 'El Chapo'

AP Photo
AP Photo Diritti d'autore AP/AP
Diritti d'autore AP/AP
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'arresto è avvenuto nella località di Jesus Maria, nella città di Culiacan

PUBBLICITÀ

In Messico, finisce in manette Ovidio Guzmán, figlio del leader del cartello di Sinaloa, Joaquin 'El Chapo' Guzman.

Fonti governative rendono noto che l'arresto è avvenuto nella località di Jesus Maria, nella città di Culiacán, capitale dello Stato di Sinaloa.

La notizia giunge dopo una notte di violenze a Culiacán, dove è attivo l'omonimo cartello della droga considerato il più efferato del Paese.

Figura chiave nel cartello dopo l'arresto del padre, tra i più ricercati dagli Stati Uniti, l'uomo è stato trasferito nella capitale Città del Messico.

Eduardo Verdugo/Eduardo Verdugo
AP PhotoEduardo Verdugo/Eduardo Verdugo

L'arresto avviene pochi giorni prima dell'arrivo del presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, nel Paese.

La cattura e le violenze che hanno scatenato l'arresto hanno destato timore nell'opinione pubblica per i ricordi della controversa operazione in cui le forze federali lo arrestarono il 17 ottobre 2019, per poi rilasciarlo poche ore dopo per atti violenti del cartello di Sinaloa.

Le violenze registrate hanno indotto le compagnie aeree a sospendere le loro operazioni nella città di Culiacán e in altre zone dello Stato.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Dalle galere americane "el Chapo" Guzman impone il coprifuoco anti coronavirus in Messico

Danimarca: i residenti smantellano la via della droga a Christiania

Francia, viaggio a Marsiglia tra droga e le violenze delle bande: decine di omicidi