In campo per salvare vite umane: salpata la nave di Emergency

FRAME
FRAME Diritti d'autore FRAME
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

È salpata qualche ora fa la nave di Emergency diretta nel mezzo del Mediterraneo a salvare vite umane. Dopo aver operato sulle imbarcazioni di altre Ong, adesso Emergency fa da sola

PUBBLICITÀ

È salpata martedi dal porto di Genova per la sua prima missione la nave Life support di Emergency,

Diretta nel Mediterraneo centrale, è uno strumento salva vite in più in questa parte del mondo dove, stando ai dati dell'Organizzazione internazionale per le migrazioni,  dal 2014 sono morte oltre 20.000 le persone morte.  Solo nel corso di quest'anno sono oltre 1.300 le persone che hanno perso la vita. 

"Per anni lo staff di Emergency - ha commentato Rossella Miccio, presidente di Emergency - ha prestato servizio su navi umanitarie di altre Ong ,  oggi andiamo in mare con una nostra nave. Che una persona perda la vita sotto le bombe in Ucraina, nelle strade di Kabul o tra le onde del Mediterraneo, per noi non fa differenza: è sempre una persona che muore ingiustamente".

L'imbarcazione, lunga 51,3 metri e larga 12, può arrivare ad accogliere fino a 175 naufraghi, oltre all'equipaggio. Il team di Life support è composto da 28 persone, di cui 9 marittimi e 19 dello staff medico che conta anche due mediatori culturali.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Italia Paese più vecchio d'Europa: preoccupati gli economisti

Napoli: voragine stradale al Vomero, aperta un'inchiesta

Roma: temperature alte, prima domenica al mare a febbraio