Esplosioni in basi aeree russe, Peskov: "Putin è al corrente"

Il portavoce del Cremlino, Dimitri Peskov
Il portavoce del Cremlino, Dimitri Peskov Diritti d'autore NATALIA KOLESNIKOVA/AFP
Di Euronews Agenzie:  AFP
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il presidente nel frattempo si trovava sul ponte di Kerch, che collega la Crimea alla terraferma russa, danneggiato ad ottobre

PUBBLICITÀ

Delle esplosioni sono avvenute questo lunedì in due basi aeree russe. Gli incidenti si sarebbero verificati nelle regioni di Saratov e Ryazan, nel centro del Paese e, secondo le agenzie di stampa statali russe, ci sarebbero 3 morti e 5 feriti.

Il portavoce del Cremlino, Dimitri Peskov, ha fatto sapere che il presidente Vladimir Putin è stato informato della situazione. Mentre ciò accadeva, Putin si trovava infatti in Crimea per ispezionare personalmente il ponte di Kerch, danneggiato da un'autobomba attribuita all'Ucraina. Il ponte attualmente è in fase di ricostruzione. 

Lo scorso ottobre, una grave esplosione aveva causato il parziale collasso dell'infrastruttura, di vitale importanza per Mosca, perché collega la penisola di Crimea, controllata dal Cremlino, alla terraferma russa.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Morte Navalny: il mondo ricorda il dissidente, quasi 400 arresti in Russia

Morte di Navalny: mistero sul corpo, dubbi sulla data e sulla causa del decesso

Morte di Navalny: la madre non ha potuto ancora vedere il corpo dell'oppositore russo