EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Terremoto: Cabina, intesa su Testo unico ricostruzione privata

Legnini, riorganizza, semplifica, innova norme di 61 ordinanze
Legnini, riorganizza, semplifica, innova norme di 61 ordinanze
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ANCONA, 30 NOV - La Cabina di coordinamento sisma 2016, presieduta dal commissario Giovanni Legnini, ha raggiunto oggi l'intesa sul Testo unico della ricostruzione privata che riorganizza, semplifica, innova le norme contenute in 61 ordinanze, contestualmente abrogate: "il nuovo Testo sarà adottato formalmente e illustrato nei dettagli nei prossimi giorni, non appena ottenuto il via libera della Corte dei Conti. Entrerà in vigore il primo gennaio 2023 con la nuova piattaforma telematica Gedisi per gestire pratiche sisma", comunica la Struttura commissariale. È la prima volta che in una ricostruzione post sisma viene varato un Testo unico delle norme che rimarrà "unico" anche in futuro, con integrazione diretta nel testo di eventuali modifiche: raccoglie in 130 articoli e 15 allegati oltre 550 disposizioni - 65 allegati - adottate dal 2016, "superando un quadro di regole stratificato, a volte sovrapposte, di difficile comprensione". Oltre a semplificare e riordinare norme, "il Testo apporta innovazioni sostanziali, che danno alla ricostruzione post-sisma in Centro Italia, una configurazione più semplice, attenta a caratteristiche del territorio ed esigenze dei cittadini. Introdotte nuove norme per favorire il completamento della ricostruzione, ampliando ad esempio le tipologie di edifici ammessi al contributo o consentendo ai Comuni di subentrare, in certi casi, ai proprietari privati". Si delineano "per la prima volta i principi che orientano la ricostruzione, cioè speditezza e semplificazione amministrativa, legalità, imparzialità, trasparenza, partecipazione". Le finalità? "Sicurezza di edifici e territorio, sostenibilità ambientale, efficienza energetica, qualità architettonica, tutela e valorizzazione del patrimonio, lo sviluppo sostenibile". "Si conclude un lavoro imponente, lungo ed approfondito, frutto di una consultazione pubblica e del confronto con tutti gli attori della ricostruzione", commenta Legnini che ringrazia le Regioni, i loro Uffici speciali per la ricostruzione, per "l'apporto decisivo, lo staff della Struttura guidato da Pierluigi Mantini, Comuni, professionisti, imprese, sindacati, comitati e associazioni dei cittadini, che hanno contribuito e condiviso questo lavoro". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stati Uniti, l'attentato contro Trump è un assist politico all'ex presidente?

Israele, al volante di un'auto investe e ferisce quattro militari dell'Idf

Chi era Thomas Matthew Crooks: l'uomo che ha sparato a Donald Trump