This content is not available in your region

Il costo umano della guerra: oltre 5.500 civili morti e 6,6 milioni di rifugiati

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Rifugiati in fuga dal conflitto nella vicina Ucraina arrivano a Przemysl, Polonia, 26 febbraio 2022
Rifugiati in fuga dal conflitto nella vicina Ucraina arrivano a Przemysl, Polonia, 26 febbraio 2022   -   Diritti d'autore  Petr David Josek/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved

Qual è il costo umanitario della guerra? Quanti civili sono morti in questi sei mesi e quanti sono rimasti feriti? Quante persone hanno abbandonato tutto a causa del conflitto? 

Secondo gli ultimi dati raccolti dalle Nazioni Unite, fino a domenica scorsa, i civili uccisi erano 5.587 e quelli feriti 7.890. Anche se le vittime effettive sarebbero molto di più, secondo le stime dall'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani (Ohchr). Più della metà dei decessi si sono verificati nel Donbass, la stragrande maggioranza dei quali nella zona controllata dagli ucraini.

Dall'invasione russa, circa un terzo dei 41 milioni di abitanti, è stato costretto ad abbandonare le proprie case. Quasi 6,7 milioni di rifugiati si trovano attualmente in Europa, di cui quasi 3,8 milioni sono registrati per la Protezione Temporanea.

"I bisogni umanitari sono enormi, sia in termini di cibo e carburante, che di accesso a un posto decente dove stare per chi si sposta. E questo vale sia per l'Ucraina che per i Paesi limitrofi", spiega la direttrice regionale per l'Europa e l'Asia Centrale della Federazione Internazionale della Croce Rossa, Birgitte Bischoff Ebbesen. "Per noi si tratta quindi di una crisi estremamente complessa e la risposta che dobbiamo fornire è su scala molto ampia, in un ambiente che continua ad essere dinamico".

Poco più di 4,5 milioni di rifugiati sono già tornati a casa. Non ci sono più combattimenti intorno a Kiev e nell'ovest del Paese, ma la guerra continua e i suoi effetti sono devastanti: non c'è lavoro, non ci sono alloggi per tutti e cresce il bisogno di aiuto, per affrontare quello che per molti sarà l'inverno più duro della propria vita...