This content is not available in your region

Trump nella tempesta giudiziaria

Access to the comments Commenti
Di ANSA
euronews_icons_loading
Allen Weisselberg
Allen Weisselberg   -   Diritti d'autore  AP Photo

Il 75enne Allen Weisselberg, ex direttore finanziario della Trump Organization, si è dichiarato colpevole a New York per una quindicina di reati fiscali in base ad un accordo di patteggiamento che prevede 5 mesi di prigione contro una pena massima di 15 anni. L'ex manager dovrà testimoniare inoltre, se convocato, al processo contro la holding in autunno e ammettere il suo ruolo nella cospirazione.

Il sequestro di Mar-a-Lago

Intanto diciotto ex alti funzionari dell'amministrazione Trump hanno smentito alla Cnn la dichiarazione dell'ex presidente che i documenti pubblici portati dalla Casa Bianca a Mar-a-Lago erano stati da lui declassificati, bollandola come "falsa" e "ridicola". "Niente che si avvicini a un ordine così sciocco è mai stato dato", ha detto parlando con la Cnn John Kelly, ex capo dello staff di Trump per 17 mesi dal 2017 al 2019. "E non riesco a immaginare nessuno che abbia lavorato alla Casa Bianca dopo di me che di fronte ad un ordine del genere posso aver semplicemente scrollato le spalle e mandato avanti la richiesta", ha sottolineato. "Una totale sciocchezza. Se è vero, dov'è l'ordine con la sua firma?", ha detto un altro alto funzionario della Casa Bianca. Trump sostiene che le carte 'top secret', 11 faldoni, trovati dall'Fbi nella sua perquisizione della residenza in Florida erano sttai precedentemente desecretati su suo ordine. Il presidente americano ha questo potere ma dovrebbe risultare sui documenti stessi. Circostanza questa che è ancora tutta da dimostrare.