EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Gas, Scholz: "Potrebbe aver senso ritardare lo spegnimento del nucleare"

Olaf Scholz in visita all'impianto di Mülheim an der Ruhr
Olaf Scholz in visita all'impianto di Mülheim an der Ruhr Diritti d'autore Bernd Thissen/(c) Copyright 2022, dpa (www.dpa.de). Alle Rechte vorbehalten
Diritti d'autore Bernd Thissen/(c) Copyright 2022, dpa (www.dpa.de). Alle Rechte vorbehalten
Di Euronews Agenzie:  AFP
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Berlino dovrebbe eliminare l'energia nucleare entro fine anno, ma la possibilità di una crisi energetica potrebbe farla tornare sui suoi passi

PUBBLICITÀ

"Potrebbe avere senso prolungare la vita operativa delle ultime tre centrali nucleari in funzione in Germania". È quanto detto questo mercoledì dal cancelliere Olaf Scholz durante una visita a Mülheim an der Ruhr, in merito alla decisione presa pre guerra di eliminare gradualmente l'energia nucleare entro fine 2022. 

"Le ultime centrali nucleari sono rilevanti solo per la produzione di elettricità e solo per una piccola parte di essa, ma potrebbe ancora avere senso non tagliarle fuori dalla rete come previsto", ha detto il Scholz. Le tre centrali ancora in funzione - in Baviera, Bassa Sassonia e Baden-Württemberg - rappresentano il 6% della produzione netta di elettricità in Germania.

Il taglio delle forniture di gas russo e lo spauracchio di una crisi energetica, potrebbero infatti portare il governo tedesco a fare marcia indietro. Nelle prossime settimane Berlino deciderà cosa fare definitivamente, sulla base di una perizia in corso.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Crisi energetica, riduzione delle forniture di gas russo: la Germania punta sul biogas

Energia: in Germania l'ultimo inverno delle centrali a carbone

Berlino, niente musica ai mercatini di Natale. Licenze troppo care