Strage a Pentecoste. Nuova sparatoria in una chiesa nel Sud della Nigeria

La sparatoria nella chiesa di san Francesco Saverio a Owo (Nigeria)
La sparatoria nella chiesa di san Francesco Saverio a Owo (Nigeria) Diritti d'autore Rahaman A Yusuf/The Associated Press.
Di Gianluca Martucci
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Un gruppo di persone non ancora identificato ha fatto irruzione nella chiesa di san Francesco Saverio a Owo con l'intento di uccidere tutti i fedeli. Oltre 50 i morti

PUBBLICITÀ

Sono almeno 50 le vittime di una sparatoria in una chiesa nello stato dell'Ondo nel Sud Est della Nigeria. Domenica nella città di Owo nella domenica di Pentecoste un gruppo di uomini armati ha aperto il fuoco e lanciato degli esplosivi sui fedeli durante la messa nella chiesa di san Francesco Saverio. "È incredibile che qualcuno sia venuto con l'intenzione di uccidere tutti i presenti in chiesa, hanno sparato a chi ha provato a scappare e a chi era ancora all'interno della chiesa gettando dinamite per far saltare l'altare" ha detto il vescovo della diocesi Jude Arogundade. Questo tipo di profanazione è opera di persone indemoniate", continua. 

Restano ignoti gli autori della strage e la matrice dell'attacco. Raramente questi episodi si verificano in quest'area del Paese, meno frequentata dai banditi e dai terroristi di Boko Haram rispetto al Nord della Nigeria. La settimana scorsa, un'altra tragedia tragedia era avvenuta in un chiesa di Port Harcourt, 350 chilometri più a sud di Owo. La dinamica che potrebbe aver portato alle due stragi sarebbe riconducibile all'eterno conflitto fra i pastori estremisti fulani di religione musulmana e la maggioranza cattolica degli Yoruba. Al centro della disputa ci sarebbe la lotta per la conquista della terra, una posta in palio che con i cambiamenti climatici si sta alzando sempre più.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Nigeria, almeno 85 morti e 66 feriti per errore in un raid aereo dell'esercito

Matrimonio di massa in Nigeria: 1.800 coppie dicono "Sì" a spese del governo dello Stato di Kano

Brasile, salvati dopo decine di giorni in mare nascosti dietro a un timone