EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Brasile, salvati dopo decine di giorni in mare nascosti dietro a un timone

Migranti
Migranti Diritti d'autore frame
Diritti d'autore frame
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Avevano viaggiato per circa 5.500 chilometri, credendo che l’imbarcazione fosse diretta in Europa

PUBBLICITÀ

Sono sopravvissuti per 14 giorni nell’oceano Atlantico nascosti sopra al timone di una nave mercantile diretta verso il Brasile. Alla fine quattro uomini nigeriani che si erano riparati nel piccolo spazio usato per la manutenzione del timone, sono stati salvati dalla polizia brasiliana.

Hanno raccontato di aver passato gli ultimi giorni senza acqua né cibo. Quando sono stati soccorsi nel porto di Vitória, nel sud-est del paese, avevano viaggiato per circa 5.500 chilometri. Forse l’imbarcazione era diretta in Europa. Due di loro sono rientrati in Nigeria, gli altri hanno presentato domanda di asilo in Brasile.

Il viaggio era cominciato lo scorso 27 giugno, quando si erano nascosti nella Ken Wave, una nave mercantile che batte bandiera liberiana ed era in partenza a Lagos. Durante la traversata hanno cercato di non essere scoperti dall’equipaggio della nave e per evitare di cadere in acqua si erano legati con una corda al timone.

Alla fine sono stati scoperti mentre l’imbarcazione stava cambiando equipaggio nel porto di Vitória, nello stato brasiliano di Espírito Santo, a nord di Rio de Janeiro.

Due di loro hanno raccontato di aver voluto abbandonare la Nigeria a causa delle difficoltà economiche, dell’instabilità politica e delle violenze diffuse nel paese, che con oltre 210 milioni di abitanti è uno dei più importanti dell’Africa e il sesto al mondo per popolazione.

Non è la prima volta che accade un fatto del genere: nel novembre del 2022 tre migranti partiti dalla Nigeria avevano viaggiato per undici giorni sul timone di una petroliera arrivando a Gran Canaria, nell’arcipelago spagnolo delle Canarie. Due traversate simili, sempre sopra il timone di una petroliera, erano già avvenute nel 2020.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Rio de Janeiro, la protesta contro la polizia: nel 2023 14 minori uccisi da proiettili vaganti

Meteo estremo, danni e dispersi in Asia

La Grecia respinge le accuse di brutalità contro i migranti, inclusi i presunti abbandoni in mare