This content is not available in your region

Biden accelera gli aiuti a Kiev con la riedizione della legge "Affitti e prestiti" del 1941

Access to the comments Commenti
Di Paolo Alberto Valenti
euronews_icons_loading
Joe Biden
Joe Biden   -   Diritti d'autore  Manuel Balce Ceneta/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.

ll presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha firmato una legge davanti alla stampa per accelerare la spedizione di equipaggiamenti militari in Ucraina, riattivando un dispositivo risalente niente meno che alla Seconda guerra mondiale.

"Gli ucraini combattono per la propria vita ogni giorno", ha detto nello Studio ovale, aggiungendo: "Questa lotta è costosa, ma cedere all'aggressione sarebbe ancora più costoso". 

Una linea di credito per l'Ucraina

L '"Ukraine Democracy Defense Lend-Lease Act del 2022" è "basato su un programma della Seconda guerra mondiale concepito per aiutare l'Europa a resistere a Hitler" ed "è stato sostenuto da quasi tutti i membri del Congresso americano", a eccezione di 10 componenti del parlamento a stelle strisce che hanno votato contro.

L'esecutivo statunitense riferisce inoltre che il testo è stato emanato mentre la Russia ha celebrato lunedì l'anniversario della vittoria del 1945 sulla Germania nazista. Una contromisura rispetto a quanto di apocalittico ci si aspettava il 9 maggio d Mosca?

La storia degli "affitti e prestiti"

La storia è costellata di leggi analoghe che non sono mai state nel fondo veramente generose, tante vennero erogate nel corso del XX secolo. La Lend-Lease Bill, o “Legge Affitti e Prestiti”, che gli Stati Uniti approvarono l’11 marzo 1941, consentì di fornire assistenza materiale a tutti i governi la cui difesa fosse ritenuta dalla Casa Bianca “capitale per la sicurezza” americana. Ossia, la Gran Bretagna e il suo Commonwealth, la Francia libera, la Cina e, dal 22 giugno 1941 (giorno dell’attacco tedesco), l’URSS. Insomma, gli Stati in guerra contro Germania e Giappone nel secondo conflitto mondiale.

Il massiccio impegno finanziario statunitense in Ucraina

Dall'inizio dell'invasione russa il 24 febbraio, l'amministrazione Biden ha fornito aiuti militari a Kiev per un valore di 3,8 miliardi di dollari. La precedente tranche annunciata era di 800 milioni di dollari. C'è da credere che l'investimento bellico degli Stati Uniti in Ucraina sia ormai da considerarsi di straordinaria importanza tanto da giustificare una misura che veramente fa pensare agli esordi di una lunga e sempre più luttuosa guerra.