This content is not available in your region

Ucraina-Russia e USA-Cina: il fragile percorso diplomatico, nonostante tutto, continua

Access to the comments Commenti
Di Cristiano Tassinari  & Euronews World
euronews_icons_loading
Una foto "in tempi non sospetti": Zelensky e Putin, all'Eliseo, il 9 dicembre 2019.
Una foto "in tempi non sospetti": Zelensky e Putin, all'Eliseo, il 9 dicembre 2019.   -   Diritti d'autore  Ian Langsdon/Copyright 2019 The Associated Press. All rights reserved.

La Russia continua a bombardare le città ucraine, ma entrambe le parti stanno mantenendo aperto un fragile percorso diplomatico, con i colloqui tra Kiev e Mosca che sono stati interrotti ieri, secondo quanto riferito, per un "problema tecnico".
Dovrebbero a riprendere oggi, in videoconferenza.

"Putin deve mostrare segni di de-escalation"

Mentre Washington sostiene la partecipazione dell'Ucraina ai colloqui con la Russia, l'amministrazione-Biden afferma di aver bisogno che "Vladimir Putin mostri segni di de-escalation. per dimostrare la propria buona fede".

Grafica Euronews
La dichiarazione dell'addetta stampa della Casa Bianca, Jen Psaki.Grafica Euronews

Incontro Washington-Pechino a Roma: nulla di fatto

Gli Stati Uniti stanno anche cercando rassicurazioni dalla Cina, sul fatto che non offrirà assistenza finanziaria e militare alla Russia.
Il consigliere per la sicurezza americana Jake Sullivan e il responsabie estero del Partito Comunista cinese Yang Jechi e si sono incontrati ieri all'Hotel Cavalieri a Roma, in un totale clima di "top secret".

Pechino, però, accusa Washington di disinformazione e Mosca che nega di aver chiesto aiuto alla Cina. E la Cina conferma.

Domenico Stinellis/AP
La sede del summit USA-Cina, a Roma. (14.3.2022)Domenico Stinellis/AP

"Russia espulsa dal Consiglio d'Europa"

Intanto**,** il premier ucraino Denys Shmyhal ha chiesto che la Russia venga immediatamente espulsa dal Consiglio d'Europa (COE), affermando che non ha più il diritto di rimanere membro dell'organismo paneuropeo per i diritti civili,

Mikhail Klimentyev/Copyright 2022 Sputnik
Le riflessioni di Putin.Mikhail Klimentyev/Copyright 2022 Sputnik

Borrell: "Barbara aggressione"

Durante una visita in Macedonia del Nord, il capo della politica estera dell'Ue Josep Borrell, ha denunciato la "barbara aggressione" della Russia contro il popolo dell'Ucraina.

"Le forze armate russe continuano ad effettuare attacchi aerei di missili e artiglieria, prendendo di mira i civili inermi e colpendo riserve alimentari, ospedali, scuole", ha dichiarato Borrell.

Boris Grdanoski/AP
Josep Borrell con il presidente della Macedonia del Nord, Stevo Pendarovski. (14.3.2022)Boris Grdanoski/AP

Nessuno stato membro è mai stato espulso dal Consiglio d'Europa, creato nel 1949.
Dei 47 stati membri, ne fanno parte sia la Russia che l'Ucraina.