EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Non c'è accordo sul Quirinale. Il centrosinistra respinge la rosa di nomi del centrodestra

Il momento dello spoglio
Il momento dello spoglio Diritti d'autore AP Photo
Diritti d'autore AP Photo
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Fumata nera sul Quirinale. Ancora grandi le distanze tra schieramenti. Respinti in prima battuta i tre nomi del centrodesta : Pera, Moratti e Nordio

PUBBLICITÀ

Ancora una fumata nera come ampiamente prevedibile. Il secondo scrutinio per l'elezione del presidente della repubblica recita cosi: 527 schede bianche, 38 nulle , 125 voti dispersi. E un convitato di pietra, Sergio Mattarella (impegnato nel trasloco per non dare adito a false speranze), invocato per convinzione o provocazione da 39 votanti. Le distanze tra gli schieramente sono ancora siderali .

La rosa di candidati del centro destra

Il centrodestra ha ufficializzato le candidature dell'ex presidente del Senato Marcello Pera, dell'ex sindaco di Milano Letizia Moratti e dell'ex magistrato Carlo Nordio. Ma al termine di un vertice tra Enrico Letta, Giuseppe Conte e Roberto Speranza le proposte sono state respinte con perdita. E il centrosinistra rilancia chiedendo per bocca di Enrico Letta un incontro ristretto dei due schieramenti, quasi un conclave:

"La proposta che facciamo è quella di chiuderci dentro
una stanza e buttiamo via le chiavi, pane e acqua, fino a quando
arriviamo a una soluzione, domani è il giorno chiave".
Enrico Letta
segretario del PD

Italia Viva, per accelerare i tempi, propone invece due votazione al giorno. "Il centrodestra non ha alcun diritto di prelazione ma valuteremo i nomi ",così il leader pentastellato Giuseppe Conte che chiama in causa Draghi:

"Abbiamo affidato al timoniere una nave che è ancora in difficoltà ma non
ci sono le condizioni per cambiare e il timoniere non può
lasciare".
Giuseppe Conte
leader 5 Stelle

Opinione, condivisa da Salvini: 'Draghi è a Palazzo Chigi e lavora bene lì' Si profila quindi un'altra giornata interlocutoria in attesa che il quorum scenda alla maggioranza assoluta.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Elezioni Quirinale, schieramenti in alto mare sulla scelta di un nome condiviso

Trionfo delle schede bianche a Montecitorio, si ricomincia martedì

Terremoto ai Campi Flegrei: scossa più forte degli ultimi quarant'anni, evacuato carcere Pozzuoli