This content is not available in your region

L'Isola del Giglio nel "giorno della memoria" per le vittime della Concordia

Access to the comments Commenti
Di euronews e ansa
euronews_icons_loading
Costa Concordia
Costa Concordia   -   Diritti d'autore  Giorgio Fanciulli/AP

Isola Del Giglio, punta Gabbianara...su questo specchio di mare è stata lanciata una corona di fiori in ricordo delle 32 vittime della Costa Concordia nel decennale del naufragio. La ricorrenza del disastro della grande nave da crociera, nel gennaio del 2012, suscita ancora forte commozione e sentimenti di cordoglio per le vittime, considerazione per i superstiti ed i loro familiari, per coloro che sconteranno a vita il ricordo di una tragedia tanto evitabile quanto assurda di quella nave che per uno stupido "inchino" è stata portata sugli scogli dell'isola dell'arcipelago toscano.

Le autorità sullo specchio di mare e in chiesa

Non solo le autorità, qualcuno dei 4.200 sopravvissuti e i parenti delle vittime sono fra le persone sbarcate al Giglio il 13 gennaio 2022 per le commemorazioni che si succedono lungo tutto il giorno. La cerimonia in mare è stata successiva alla messa in suffragio - officiata dal Vescovo di Grosseto, Giovanni Roncari - che si è tenuta nella chiesa,dei Santi Lorenzo e Mamiliano, la chiesa che aveva ospitato moltissimi naufraghi nella notte maledetta.
Presente anche il parroco di Porto Giglio di allora, don Lorenzo Pasquotti: quella notte, fu lui a decidere di aprire le porte della chiesaa ai sopravvissuti.
Durante la commemorazione, ha guidato una fiaccolata a lume di candela e ha ispirato un momento di preghiera silenziosa.

Andrew Medichini/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
Kevin Robello, al centro, ha perso il fratello Russel nella tragedia della Costa Concordia.Andrew Medichini/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved

La memoria perenne

"Dall'anno prossimo abbasseremo i riflettori, in modo tale che l'isola possa riprendere il suo percorso di territorio naturale e i suoi ritmi sociali. Dal prossimo anno la celebrazione sarà più intima e locale. Quella di oggi sarà l'ultima celebrazione pubblica: non vogliamo dimenticare ma vogliamo rispettare le 32 vittime": ha detto il Sindaco del Giglio, Sergio Ortelli.
Il Consiglio comunale ha comunque deciso di celebrare ogni 13 gennaio per sempre chiamandolo 'Giornata della memoria', lo si ritiene doveroso nei confronti dei parenti delle vittime del naufragio. In serata si tiene una fiaccolata dalla chiesa di Giglio Porto alla lapide commemorativa posta sul Molo di Levante. Alle ore 21.45 e 7 secondi la 'tufata', il suono delle sirene delle imbarcazioni per ricordare il momento dell'impatto della nave sugli scogli.

"Un atto scellerato"

Quello del comandante Schettino fu "un atto scellerato, incompatibile con la sicurezza. Se io punto con la nave a 16-17 nodi a 300 metri dalla costa non sto facendo un inchino ma un atto scellerato": ha avuto modo di dire il comandante Gregorio de Falco che quella notte guido' le operazioni di soccorso.**
L'ex capitano Francesco Schettino che era al comando della Concordia è stato condannato nel 2015 per omicidio colposo plurimo e per aver abbandonato la nave prima che tutti i passeggeri e l'equipaggio fossero stati evacuati.** Il relitto della Concordia, della compagnia di navigazione Costa Crociere, è stato sollevato e rimorchiata fino a Genova nel luglio del 2014 per la demolizione.

Gregorio Borgia/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.
Un'immagine che rimarrà nella memoria collettiva.Gregorio Borgia/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.