This content is not available in your region

Capodanno, tornano le restrizioni in gran parte d'Europa

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Capodanno, tornano le restrizioni in gran parte d'Europa
Diritti d'autore  Michael Probst/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

La socialità delle feste e la nuova variante Omicron: l'Europa intera è alle prese con un'impennata record di infezioni giornaliere di Covid-19. In Francia 208.000 nuovi casi mercoledì, in Spagna più di 100.000 casi in un solo giorno per la prima volta. E sono 98 mila i contagiati in Italia con un tasso di positività del 9, 52%.

Guardia alta quindi sui prossimi festeggiamenti del nuovo anno. La Germania, per esempio, ha cancellato le grandi feste e posto il limite di 10 persone pergli incontri privati .

Il Ministro della salute tedesco Karl Lauterbach si appella al buon senso:

"Faccio quindi appello alla popolazione affinché sia molto cauta durante i giorni di fine d'anno, in modo da non facilitareb catene d'infezione e provare a interromperle . Vi prego di festeggiare in gruppi molto piccoli e di non mettervi in pericolo l'un l'altro, perché con l'attuale incidenza di casi segnalati stiamo sottovalutando il pericolo in cui ci troviamo ".

In Austria, a Vienna la Filarmonica ha confermato che il suo celeberrimo Concerto di Capodanno non rinuncerà per la seconda volta al pubblico dal vivo, anche se gli spettatori dsaranno solo un migliaio.

Daniel Barenboim, Direttore dell'Orchestra Filarmonica di Vienna è costretto ad accontentarsi:

"Penso che siamo molto fortunati di poterlo fare con 1.000 persone perché la musica deve essere goduta dal vivo. Il fatto che abbiamo 92 paesi che guardano, è un gesto meraviglioso verso l'orchestra e la musica. Ma fondamentalmente deve esserci il pubblico, il pubblico dal vivo. E penso che questo è già e sarà molto speciale in questi tempi difficili"

Insomma, non lo scenario ideale secondo il Maestro, per il quale però la cosa più importante è che la musica continui a risuonare nella famosa sala dorata viennese.