This content is not available in your region

Georgia, l'ex presidente Saakashvili trasferito dal carcere all'ospedale

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Georgia, l'ex presidente Saakashvili trasferito dal carcere all'ospedale
Diritti d'autore  Shakh Aivazov/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

L’ex presidente della Georgia e leader dell'opposizione, Mikheil Saakashvili, è stato trasferito dall’istituto penitenziario di Rustavi all'ospedale militare di Gori.

Da 39 giorni Saakashvili sta conducendo uno sciopero della fame, che ne avrebbe debilitato il fisico.

L’ex presidente, al potere per due mandati, dal 2004 al 2007 e dal 2008 al 2013 è arrestato al suo rientro in Georgia poco più di un mese fa: era stato condannato in contumacia a sei anni di carcere per abuso di potere.

La Costituzione georgiana ha reso impossibile la candidatura per un terzo mandato alle elezioni presidenziali così - nel 2013 - Saakashvili decise di lasciare il Paese e di rifugiarsi in Ucraina.
Nel 2014 prese le parti del movimento ucraino antirusso Euromaidan, ricevette la cittadinanza ucraina e venne nominato governatore della regione ucraina di Odessa.

Mei giorni scorsi, considerato lo stato di salute dell'ex presidente, il partito georgiano, Movimento nazionale unito, aveva sollecitato il trasferimento del politico. In caso contrario, si sarebbe tenuta d una nuova manifestazione di protesta con una partecipazione ancora maggiore.