Una Gran Bretagna senza autisti

Una Gran Bretagna senza autisti
Diritti d'autore Frank Augstein/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Gli effetti del Covid e della Brexit si fanno adesso pesantemente sentire sula catena della logistica. Gli scaffali dei negozi rischiano di non avere tutte le abituali merci

PUBBLICITÀ

La carenza di camionisti in Gran Bretagna scatena la crisi degli approvvigionamenti. Di conseguenza molti scaffali  dei negozi di generi alimentari  restano vuoti.  Ma quali sono le criticità? “Uno dei problemi chiave è la mancanza di autisti, oltre a tutte le pratiche burocratiche, tutto ciò causa ritardi che la legislazione non può colmare. Una combinazione di cose che ha semplicemente rallentato totalmente la catena di distribuzione per il nostro settore": spiega il responsabile di un negozio di alimentari.

La complessità della logistica

Con l'esodo dei lavoratori dell'Unione europea per via della Brexit la mancanza di autotrasportatori ha raggiunto l'apice. Secondo David Henig, esperto del Centro europeo per l'economia politica "Le moderne catene dell' approvvigionamento sono molto complesse, si fondano su diversi segmenti mobili, molta manodopera, autisti di camion e se uno di quei pezzi non funziona o se molti di loro non funzionano, il risultato sono le carenze, quello che sta accadendo. È del tutto possibile che continuerà per un bel po' di tempo questa storia. Sono i risultati del Covid e della Brexit".

I trasporti sono diventati più cari

Gary Knight che gestisce un centro di distribuzione nel sud-est dell'Inghilterra è ormai costretto a pagare un extra per convincere gli autisti a lavorare per lui. Le conseguenze ci sono sul prezzo finale dei prodotti in vendita. “Per quanto i clienti non vogliano saperne di aumento dei prezzi - spiega Knight -  noi siamo costretti a pagare di più diversamente i camion non circolano e  i negozi non hanno più le merci…”.

I cascami della Berxit

Quando la Gran Bretagna ha finalmente lasciato l'UE, gli autotrasportatori dell'Europa continentale non potevano più essere assunti con un preavviso breve. Alcuni conducenti adesso guadagnano centinaia di sterline in più ogni giorno durante i loro turni. E aziende come quella di Knight possono competere con la grande distribuzione ma non possono permettersi di pagare come prima. Il governo del Regno Unito ha incoraggiato le imprese ad assumere più lavoratori nazionali e sostiene che i lavoratori stranieri offrivano solo soluzioni temporanee.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

In Gran Bretagna gli autisti Uber avranno un loro sindacato

Gran Bretagna, riaprono i pub

Uber cede: in Gran Bretagna gli autisti diventano dipendenti