ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Kabul aspetta il nuovo governo talebano

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
Kabul aspetta il nuovo governo talebano
Diritti d'autore  AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

Si spara ancora per le strade di Kabul, ma stavolta potrebbe essere un segno di giubilo per l'imminente definizione di un nuovo governo a guida taleban, un passaggio che tutti attendono di vedere.

Per il nascente emirato islamico, dopo un confuso e informale passaggio dei poteri dalle forze di occupazione rimaste sul terreno per vent'anni, la prossima tappa è quella di formare un governo, sperando di costruire buone relazioni a livello internazionale.

"I talebani sanno di essere sotto pressione, con la comunità internazionale che osserva da vicino le loro mosse e gli sviluppi in Afghanistan. Il mondo si aspetta una sorta di progetto per il paese e di sapere che tipo di tabella di marcia sarà tracciata dai talebani. Naturalmente,da questo dipenderà se alcuni paesi riconosceranno o meno i talebani e forniranno sostegno. Un sostegno che sarà fondamentale per il paese e per il futuro degli afghani", spiega Anelise Borges.

Intanto, mentre i taleban assicurano di aver imposto il loro ordine anche nella provincia ribelle del Panshir, dal terreno arrivano lo stesso notizie di scontri in atto.

Amrullah Saleh, ex vicepremier che proprio nel Panshir ha trovto rifugio, conferma a Euronews di non aver lasciato il paese e di continuare a combattere su un triplice fronte: "contro l'attacco dei talebani, di al-Qaida e dei terrristi sostenuti dal Pakistan".

Nella valle del Panshir combatte contro il nuovo regime anche il Fronte nazionale di resistenza di Ahmad Massoud, il quale ha detto di "non aver nemmeno preso in considerazione" la proposta di assegnare al suo gruppo due posti nel nuovo governo. Per lui, i talebani "hanno scelto la via della guerra".