Deve scontare 17 anni, Polizia lo scova in Inghilterra

Provvedimento Questore Pordenone, proposta revoca licenza
Provvedimento Questore Pordenone, proposta revoca licenza
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - PORDENONE, 23 LUG - Nella tarda serata di ieri, proveniente da Londra, è giunto all'aeroporto di Roma-Fiumicino, un latitante di nazionalità albanese, condannato a 17 anni e 10 mesi di carcere per tentato omicidio. L'uomo è stato localizzato nel Regno Unito - dove si era rifugiato - dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Pordenone, seguendo e ricostruendo i contatti di alcuni congiunti con il ricercato. La notte tra il 9 ed il 10 dicembre 2006, ci fu un alterco fra due gruppi di albanesi nel parcheggio di una sala giochi del pordenonese, con scambio di insulti e spintoni. Il cittadino albanese, però, tornato a casa e armatosi di un grosso coltello, era tornato sul posto e, spalleggiato da due fratelli, inseguì, anche nel locale, e ferì con numerose coltellate i tre rivali. I tre rimasero gravemente feriti, uno in particolare, colpito all'addome. L'aggressore, due settimane fa, aveva lasciato l'Italia per l'Albania da dove, temendo vendette, si era trasferito prima in Grecia, poi nel Regno Unito, utilizzando documenti falsi e interrompendo i contatti anche con i familiari in Italia. Intanto, imputato per tentato omicidio e rissa, era stato condannato in via definitiva a 17 anni, 10 mesi e 6 giorni; l'8 maggio 2017 fu emesso nei suoi confronti un 'mandato di Arresto Europeo (M.A.E.)' dalla Procura Generale presso la Corte d'Appello di Trieste. La Squadra Mobile della Questura di Pordenone, incaricata della cattura del latitante, aveva avviato investigazioni interessando le autorità inglesi che il 18 giugno 2019 a Edimburgo (Scozia), avevano localizzato e arrestato il cittadino albanese. Ieri sera si è concluso il processo di estradizione con il ricercato giunto all'aeroporto di Fiumicino e affidato agli investigatori italiani, che lo hanno condotto al carcere di Civitavecchia (Roma). (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Meloni annuncia il rientro di Chico Forti: chi è l'ex velista condannato all'ergastolo negli Usa

Chiusi nuovi valichi tra Lituania e Bielorussia

Finlandia, Alexander Stubb è il 13° presidente: "Nuova era per il Paese"